Luciano Spalletti
Luciano Spalletti
foto - Official SSC Napoli twitter

Luciano Spalletti: “Dopo il 2-0 non siamo riusciti a far girare palla quando la riconquistavamo e abbiamo perso dei palloni troppo facili”.

Luciano Spalletti è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione dei suoi uomini nella trasferta di Sassuolo.

Luciano Spalletti: “Dopo il 2-0 non siamo riusciti a far girare palla quando la riconquistavamo e abbiamo perso dei palloni troppo facili”.

Ecco di seguito riportate dalla redazione di Vivicentro.it le dichiarazioni rilasciate da Luciano Spalletti ai microfoni di DAZN al termine del match:

L’analisi del match

“È chiaro che Insigne, Fabian e Koulibaly sono calciatori forti, top che possono dare più tranquillità alla squadra e una grande impronta alla gestione della partita”.

“Poi quando il Sassuolo è tornato con forza dopo il 2-0, non siamo riusciti a far girare palla quando la riconquistavamo e abbiamo perso dei palloni troppo facili”.

“Probabilmente dovevamo fare qualcosa in più in quel momento lì, però non ci siamo riusciti; ma il Sassuolo è una squadra forte e lo sappiamo bene”.

Gli infortuni

“Mi dispiace per Fabian: gli avevo detto che lo avrei sostituito, ma lui mi ha detto di voler giocare altri due minuti”.

“Poi durante quei due minuti ha fatto quella scivolata che gli ha determinato un problema all’adduttore”.

“Sia Fabian che Koulibaly hanno dei problemi muscolari, sono stati costretti a fare delle aperture anomale e di conseguenza diventa difficile un recupero”.

“Però valuteremo con i medici che sono di primissima qualità”.

“Ad Insigne gli si è indurito il polpaccio, per cui era a rischio di farsi male e l’ho sostituito; lui era anche d’accordo con me”

La partita sulle fasce 

“Per quanto riguarda le due fasce, la partita è stata fatta più o meno su entrambe le fasce fino a quando siamo stati in vantaggio di 2-0”.

Cosa è mancato

“È mancata la qualità nello gestire palla quando la riconquistavamo durante il loro forcing finale, gliel’abbiamo ridata spesso e su questo loro ci hanno costruito quell’aggressione finale nella quale hanno pareggiato la partita”.

L’espulsione di Spalletti

“Sono stato espulso perché ho protestato su quel fallo non ravvisato su Rrahmani che ha portato poi al gol di Ferrari su punizione; c’era fallo su Rrahmani (chiede a DAZN di mostrare il fallo, ndr) e invece è stato dato fallo per il Sassuolo e ammonizione per Rrahmani. Ho protestato in maniera troppo reattiva”.