posto ai domiciliari un 33enne con mezzo chilo di stupefacente
posto ai domiciliari un 33enne con mezzo chilo di stupefacente

Lo stupefacente nell’auto e nel giardino di casa non sfugge al cane antidroga

I CC di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) congiuntamente ai CC di Nicolosi (CT) hanno posto ai domiciliari un 33enne con mezzo chilo di stupefacente

I Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto (ME), coadiuvati dai Carabinieri del Nucleo Cinofili “Nicolosi” di Catania, hanno eseguito la scorsa notte un servizio straordinario di controllo del territorio, predisposto in occasione del fine settimana, volto alla verifica del rispetto delle norme del codice della strada, con particolare riguardo al contrasto della guida in stato d’ebbrezza, nonché alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

I servizi sono stati svolti prevalentemente nel centro cittadino del Longano e nei comuni limitrofi di Terme Vigliatore e Falcone, mediante l’attuazione di posti di controllo e intensificando la presenza di pattuglie lungo le principali arterie stradali.

Nel corso delle attività, i Carabinieri della Sezione Operativa hanno arrestato S.S.M., 33enne di Barcellona Pozzo di Gotto, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, durante un controllo alla circolazione stradale, alla vista dell’unità cinofila si è mostrato nervoso e agitato.

Il cane pastore “King”, in pochissimi istanti, ha fiutato l’odore di tracce di sostanze stupefacenti all’interno dell’abitacolo della vettura del giovane che è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare, poi estesa anche al domicilio.

Nell’abitazione, all’interno di un vano del giardino adibito a deposito sono stati trovati 500 grammi di marijuana suddivisi in tre distinti sacchetti in cellophane e due piante di canapa coltivate in vaso.

Il giovane è stato quindi arrestato in flagranza di reato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, così come disposto dal Sostituto Procuratore di Turno della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio