Juve Stabia Livorno Live
Juve Stabia Livorno Live

Juve Stabia vs Livorno finisce 2-3: sconfitta pesantissima per le Vespe

Juve Stabia-Livorno, segui la diretta testuale del match dallo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia: le Vespe alla ricerca dei tre punti dopo la brutta sconfitta di Pescara

Juve Stabia-Livorno 2-3 (21° Calò, 59° Agazzi, 60° Marras, 85° Cissè, 94° Boben)

 

90°+6 Juve Stabia che perde una partita che nel primo tempo sembrava sotto controllo. Sconfitta pesantissima per le Vespe che ora negli ultimi 8 incontri rischiano davvero tantissimo. Secondo tempo da dimenticare per gli uomini di mister Caserta. Anche il tecnico non immune da colpe quando non è riuscito a trovare sin da subito le giuste contromisure al cambio di modulo tattico con il passaggio al 3-4-3 con l’ingresso di Marsura. Vespe lunedì sera di scena a Benevento contro la capolista.

90°+4 Livorno di nuovo in vantaggio con Boben che risolve una mischia in area di rigore

86° espulso per doppia ammonizione Ricci. Parità ristabilita da uno scandaloso Robilotta

85° GOOOLLLL DELLA JUVE STABIA: punizione battuta a metà campo, palla per Calò che la mette al centro per Cissè che non ha difficoltà di testa a battere Plizzari

85° espulso Porcino per un’entrata da codice penale su Canotto che ha rischiato di rimetterci una gamba. Livorno in dieci

84° Juve Stabia vicina al pareggio: cross dalla destra e colpo di testa di Rossi con palla che si spegne sul fondo

78° Juve Stabia a trazione anteriore nel finale: entra Rossi ed esce Troest

74° entra Mendes nel Livorno per Marras autore del secondo gol

73° ammonito anche Calò che va in diffida con questo cartellino giallo

70° ammonito il tecnico del Livorno, Filippini

62° entrano nella Juve Stabia Canotto ed Elia ed escono Calvano e Bifulco

61° Livorno incredibilmente in vantaggio: difesa bucata da un bel passaggio filtrante che pesca Marras solo in area che non ha difficoltà a battere Provedel. Nell’occasione espulso Germoni dalla panchina per proteste

59° pareggio del Livorno: Agazzi con un bellissimo tiro a giro porta in parità il match anche meritatamente perchè gli uomini di Filippini avevano iniziato meglio la ripresa

55° doppio cambio per il Livorno: esce Seck ed entra Porcino. Esce inoltre Ferrari ed entra Braken

49° pericolosissimo il Livorno in contropiede: da Marras per Agazzi che a due passi da Provedel mette sul fondo

48° si libera bene Bifulco in area di rigore ma il tiro è sballato

46° entra subito Marsura al posto di Ruggiero e il Livorno passa al 3-4-3

SECONDO TEMPO

45° finisce il primo tempo con il vantaggio meritato delle Vespe per effetto di una fantastica punizione battuta al 21° da Giacomo Calò che per poco non si è ripetuto verso la fine della prima frazione di gioco. Vespe che inizialmente hanno trovato più di una difficoltà contro un Livorno ben messo in campo a fare molta densità a centrocampo con due linee di centrocampo e difesa molto strette fra di loro a chiudere tutte le linee di passaggio delle Vespe. La Juve Stabia però ha avuto la fortuna di riuscire a sbloccare il risultato in una gara che andava facendosi sempre più complicata. Assolutamente scadente l’arbitraggio di un incertissimo Robilotta che ha ammonito tanti giocatori soprattutto della Juve Stabia in una gara tutto sommato tranquilla.

45° altra punizione fantastica battuta da Giacomo Calò con Plizzari che toglie la palla dall’incrocio dei pali

42° ammonito anche Fazio da un arbitraggio assolutamente scadente di un incertissimo Robilotta

37° Provedel alla Ospina trova con un bel lancio Ricci che entra in area di rigore e mette una bellissima palla al centro dove Forte di testa va vicino al raddoppio

35° bella azione sull’asse Calò-Ricci-Cissè con la palla che perviene a Calvano che tira dal limite e mette sul fondo.

27° ammonito anche Cissè che era diffidato e sarà squalificato per Benevento

21° GOOOLLLLLL DELLA JUVE STABIA: da punizione un fantastico gol di Giacomo Calò da distanza siderale con il pallone che si spegne in porta alla sinistra di Plizzari!!!

21° ammonito Ruggiero per fallaccio su Calò

19° ammonito anche Forte per pestone su Boben al limite dell’area di rigore del Livorno

13° gara molto tattica con il Livorno che fa molta densità e Juve Stabia con poco gioco sulle fasce che si va ad imbottigliare sempre al centro dove gli uomini di Filippini fanno buona guardia

5° ammoniti Ricci e Marras per reciproche scorrettezze. Il terzino sinistro della Juve Stabia sarà squalificato e salterà la gara di Benevento

4° Bifulco va al tiro dal limite pericolosamente, palla sul fondo.

PRIMO TEMPO

La Juve Stabia cerca contro il Livorno di far dimenticare la brutta scoppola di Pescara e conquistare tre punti che sarebbero vitali per la sua classifica. Di contro il Livorno di mister Antonio Filippini, squadra dal destino che sembra segnato a 15 punti dalla zona salvezza con 9 gare ancora da disputare. Ma il Livorno ha dimostrato nel primo tempo della gara col Cittadella di essere squadra ancora viva con due grandi occasioni con cui avrebbe meritato di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco in una gara poi persa per 0-2.

Mister Fabio Caserta ha ammonito tutti sulla difficoltà della gara sottolineando come sia secondo lui la più difficile gara delle ultime 9 da disputare. Per l’occasione Caserta recupera Ricci e Rossi che hanno risolto i loro problemini fisici mentre l’unico indisponibile è il terzo portiere, Polverino, per problemi alla caviglia sinistra.

Nel Livorno rispetto alla precedente gara col Cittadella recuperato Marras che all’andata fu il match-winner a pochi minuti dalla fine della gara. Probabile un 3-5-2 con l’impiego di Luci a centrocampo e in difesa Delprato, Bogdan e Boben.

La gara sarà diretta dal signor Robilotta di Sala Consilina che tante polemiche suscitò in Juve Stabia-Crotone (da quarto uomo) per un referto che fece comminare alle Vespe una sanzione di 20.000 euro. Gli assistenti di linea saranno Cipressa e Perrotti mentre il quarto uomo sarà il sig. V. Marini.

FORMAZIONI UFFICIALI

JUVE STABIA (4-3-1-2): Provedel; Fazio, Troest (Rossi dal 78°), Allievi, Ricci; Calò, Calvano (Calvano dal 62°), Addae; Bifulco (Elia dal 64°); Cissè, Forte

Allenatore: sig. Fabio Caserta

LIVORNO (3-5-2): Plizzari; Delprato, Bogdan, Boben; Ruggiero (Marsura dal 46°), Luci, Agazzi, Awua, Seck (Porcino dal 55°); Ferrari (Braken dal 55°), Marras (Mendes dal 74°)

Allenatore: sig. Antonio Filippini

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

Ascolta la WebRadio