Lacco Ameno sconfitta di misura per 2-1 contro la Puteolana
Foto pagina ufficiale Facebook Ercolanese

Lacco Ameno, sconfitta di misura per 2-1 contro la Puteolana

Ultimo aggiornamento:

PROMOZIONE- PUTEOLANA 1909-LACCO AMENO 2-1: i lacchesi escono sconfitti contro i flegrei, inutile il gol di Trani

Un buon Lacco non riesce ad evitare la seconda sconfitta stagionale. Peccato, perché i granata del patron Fiore non erano sicuramente superiore agli uomini di D’Ambra che però hanno peccato nei momenti topici della gara. Il neo acquisto, l’under Crescenzo Di Meglio, parte dalla panchina. Iacono e Iovene supportano Oratore. Al centro della difesa ritorna Monti che fa coppia con Ragosta.

Nella prima frazione il Lacco Ameno gioca meglio, costruendo varie occasioni con Iovene e Oratore, le cui conclusioni terminano a lato e alta sulla traversa. Proteste lacchesi per due episodi in area molto discutibili. Il primo dopo appena 5’ di gioco: una trattenuta evidente su Tessitore non viene sanzionata dalla direttrice di gara, poi al 20’ un clamoroso fallo di mano del n.4 locale viene considerato in maniera tutt’altro che da regolamento. La Puteolana 1909 non impensierisce mai Petrone e si va al riposo con l’impressione che nella ripresa il Lacco possa fare qualcosa in più per portare a casa il risultato pieno.

Invece nella ripresa, iniziata in maniera positiva da parte del Lacco, due situazioni di palla scoperta vengono mal gestite dalla difesa rossonera che concede l’uno-due ai padroni di casa (a colpire sono Esposito e il neo entrato Idigbogu) che si ritrovano sul 2-0 per grazia ricevuta.

La reazione del Lacco c’è. Si cerca di riaprire la partita su situazioni di palla inattiva con Oratore (colpo di testa alto), con il neo entrato Muscariello. Poi Seprano al termine di una serpentina in area calcia sull’esterno della rete. A dieci minuti dalla fine, altro calcio piazzato dalla sinistra, sponda di Muscariello e Trani da sottomisura insacca senza problemi. Assalto finale del Lacco che cerca di evitare la sconfitta ma i tentativi della compagine di D’Ambra non vanno a buon fine. Sul finire, ancora proteste del Lacco per un “mani” in area di un difensore flegreo non visto dalla direttrice di gara.

PUTEOLANA 1909    2
LACCO AMENO    1

PUTEOLANA 1909: Creuso, Conte, Buonfino, D’Isanto, Giama, Tafuto, Luongo, Riccio (20’ st Cardone), Capuano, Navarra, Esposito C. (18’ st Idigbogu). (In panchina Minichino, Salvati, D’Alterio, Fusco, Esposito G, Di Fraia, Sanguinetti). All. Avallone.

LACCO AMENO: Petrone, Boria, Romano (15’ st Dinu), Palomba, Ragosta, Monti F., Tessitore, Barile (30’ st Trani), Oratore, Iovene (25’ st Muscariello), Iacono (15’ st Di Meglio C.). (In panchina Seprano, Di Meglio M., Verde A.). All. D’Ambra.

ARBITRO: Ruggiero di Salerno (ass. Romano e Palomba di Torre del Greco).