Caserta
Caserta

CASERTA: “PARTO DALLA PRESTAZIONE DEL PRIMO TEMPO”

Ancora un pareggio, stavolta con la capolista Sudtirol per il Perugia. Annullati i clean sheet precedenti con la rete subita, ma con la segnatura ritornata all’attivo. Né parla nel post gara mister Fabio Caserta ai microfoni di Umbria Tv:

“Parto dalla prestazione del  primo tempo. E lì sono contento. Il risultato con la prima in classifica è positivo. Ci saranno momenti che creeremo di meno e segneremo di più. Mi preoccuperei di più se non creassimo proprio. Non abbiamo bomber da 20 gol. Ma il lavoro che stanno facendo i ragazzi va supportato. Anche per il centrocampo non abbiamo centrocampisti strutturati fisicamente, Burrai fa pienamente parte del novero dei centrocampisti più tecnici, ed anche con maggior qualità. Non è che non si vince perché è rientrato Burrai. Certo che ci manca la possibilità di provare qualcosa durante le amichevoli che causa Covid non si possono fare neanche con la Berretti. Quest’anno il Girone B forse è più competitivo di quello C in cui io vinsi con la Juve Stabia, peraltro in partenza non favorita. Il fattore campo quest’anno senza tifosi conta ben poco. Vorremmo ora sfruttarlo ma non ci è possibile in questo momento. La continuità farà arrivare fino in fondo meglio degli altri. Il 4-3-3 iniziale che piaceva a me era ultra offensivo, ma serve tanta forma fisica per supportarlo. Ora magari no, ma un Angella degli inizi non potevo esporlo ad un campo eccessivamente scoperto. Poi si sono trovate soddisfazioni con il 3-5-2, ed è giusto che tutti i ragazzi ora se né beneficino. I moduli devono andare sulle loro caratteristiche. Ciò non vuol dire che fino alla fine non si potrà cambiare, se il caso dovesse far riprendere sia il 4-3-3 che il 4-3-1-2”

Dimitrius Sounas (centrocampista Perugia) invece si esprime così: “Gran partita contro una squadra che non a caso si trova in vetta. dobbiamo migliorare tanto ma siamo sulla strada giusta, perché abbiamo fatto ottimo primo tempo. Peccato per il secondo tempo. Al Perugia non manca nulla. I valori sono importanti. Bisogna solo dare il massimo ogni domenica. L’allenamento di squadra (visto che mancano le amichevoli del giovedì) va riproposto nelle prossime due gare casalinghe per riportare in entrambe i tre i punti”.

Ascolta la WebRadio