Bari, escavatore sfonda ufficio postale con gli anziani già in coda per la pensione. La rapina fallisce

A Palo del Colle, pochi minuti prima dell’apertura, in quattro assaltano la cassaforte con decine di migliaia di euro in cassa davanti ai clienti. Ma i carabinieri sventano il colpo e i rapinatori fuggono.

Per colpire hanno scelto il giorno di pagamento delle pensioni, quando nella cassaforte dell’ufficio postale di Palo del Colle, in provincia di Bari, erano depositate decine di migliaia di euro. Con gli anziani già in coda per riscuotere i soldi, quattro malviventi hanno fatto irruzione a bordo di un escavatore che ha cominciato a martellare contro il muro esterno dell’ufficio posale.

La forza dei colpi ha sfondato una delle pareti al cui interno c’era la cassaforte. I quattro rapinatori, vestiti con abiti scuri, sono stati però interrotti e messi in fuga da un’auto dei carabinieri di Palo che passava da quelle parti. Hanno abbandonato il mezzo pesante e si sono dati alla fuga a bordo di un furgone.

Durante l’inseguimento hanno abbandonato il furgone sulla statale 96, all’altezza della cementeria, e hanno proseguito la fuga a bordo di un’altra automobile. Indagano i carabinieri  della compagnia di Trani e quelli del nucleo investigativo di Bari. E’ intervenuta anche la sezione investigazioni scientifiche

Redazionehttps://vivicentro.it
Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Disegno di legge sull’Autonomia: il Cdm approva all’unanimità

Il Consiglio dei Ministri ha approvato all'unanimità il disegno di legge sull'Autonomia differenziata presentato dal ministro per gli Affari regionali Roberto Calderoli (noto per il suo porcellun) .
[do_widget "HTML personalizzato"]