Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Alvini: “Siamo alla ricerca di equilibrio”

Alvini

Alvini in Conferenza pre Benevento rifiuta una qualche strategia attribuita alla sua squadra ad eventuale preferenza d’opportunità alle gare fuori casa rispetto a quelle casalinghe

Alvini: “Credo dipenda tutto dalle gare: alcune volte nascono in un determinato modo, poi fai tutto per cercare di cambiarle ma può restare la disparità tra partenza lenta in casa con contraltare, quella straordinaria fuori. Siamo alla ricerca di equilibrio, che ritengo questa squadra stia trovando. Sia chiaro, noi giochiamo per vincere anche in casa. Mai lesinato impegno. Sempre voglia, idee, dentro la partita. Riconosco sempre il valore dell’avversario, come ti fa giocare e come riesce a esprimere le partite. Nell’analisi delle partite va calcolato anche questo. Con il Benevento partita stimolante. Ci vedo passione, amore, idee, da mettere dentro. Quando vedi i bambini di due anni agli allenamenti, anche se ci sono dieci persone, mi rendo conto del bello del calcio. Sono contento di come si allenano tutti e 27/28 i giocatori. Faccio scelte in base all’intensità. A volte sei costretto dalle contingenze, altre volte da scelte ben chiare. Chi entra e non fa goal non è che mi scontenta. Lo stesso cambio di Gyabuaa è stato per me fondamentale in gara scorsa. La rete è solo la fase ultima di tutti i movimenti esatti. Arriverà anche la finalizzazione da chi entrerà. Dobbiamo avere nella parte sinistra del cervello, l’organizzazione e la disciplina tattica; e nella parte destra, quella emotiva, la passione e l’amore. Anche per Murgia arriverà il suo tempo, come per tutti i giocatori, sicuro. Dell’Orco fuori per necessità. Manneh, Bianchimano e Sounas per scelta.  Gábor partirà tra i portieri perché Moro impegnato in questi momenti con le giovanili”

Carmine D’Argenio, Autore a VIVICENTRO