Allan unico a correre e a soffrire, è fondamentale per questo Napoli

Allan unico a correre e a soffrire, è fondamentale per questo Napoli Termina con un...

LEGGI ANCHE

Allan unico a correre e a soffrire, è fondamentale per questo Napoli

Termina con un amaro 0-0 il match di Marassi, troppo spreconi gli azzurri, a volte incapaci di arrivare all’ultimo passaggio prima del gol. Partita decisa soprattutto dalle discutibili decisioni arbitrali, i partenopei si sono visti negare due rigori netti. I ragazzi di Sarri hanno comunque espresso il loro solito gioco seppur con qualche difficoltà. Decisivo anche Reina che in più occasioni ha chiuso la saracinesca così salvando il risultato da una beffa incredibile.

Un’altra nota positiva della serata è Allan, che ieri sera ha spesso e volentieri messo pezze quà e là nel centrocampo napoletano, recuperando molti palloni e correndo come un forsennato dietro agli avversari. Sta dimostrando sempre di più di meritarsi una maglia da titolare e pian piano sta tornando in forma, sempre più vicino al giocatore che l’anno scorso si è impadronito del centrocampo partenopeo, grinta da vendere piedi buoni e capacità offensive non indifferenti. Nel match di Genova ha coperto le spalle ad un Hamsik buttato in avanti e meno preciso del solito e ad un Jorginho, marcato a uomo, passato in secondo piano e soprattutto a corto di idee.

Allan continuando a giocare così diventerà presto un elemento fondamentale dell’organico a disposizione di Sarri.

a cura di Andrea Bosco

RIPRODUZIONE RISERVATA

Calzona:”La squadra vuole la Champions!”

Il Napoli vince 2-1 contro la Juventus al Maradona col gol nel finale di Giacomo Raspadori, ecco le parole di Calzona del post partita.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare