Quantcast
Banner Gori
SSC Napoli - rassegna stampa

Il San Paolo urla il suo nome, Insigne ora aspetta il rinnovo

Vittoria in extremis per il Napoli contro il Cagliari, il San Paolo grida Insigne

Il Napoli vince contro il Cagliari e si aggiudica matematicamente il secondo posto, nonché l’accesso alla Champions League. La firma di questa vittoria è di Lorenzo Insigne che realizza il rigore al 98’. Per il 24 azzurro il gol è stato come una liberazione secondo quanto scrive l’edizione di oggi del quotidiano sportivo Gazzetta dello Sport:

“Finisce come nelle favole, con tutto lo stadio a scandire il nome di Lorenzo Insigne che decide dal dischetto quando siamo quasi ai 100 minuti di gioco. Una sfida che per un’ora non somiglia nemmeno a un’amichevole e nel finale invece diventa incandescente ed è decisa da un intervento della Var che, un paio di minuti dopo l’accaduto (siamo già nel recupero), richiama Chiffi per un fallo di mano di Cacciatore su cross di Ghoulam: l’intervento è scomposto, il dubbio è se il tocco è in area. Le proteste dei cagliaritani sono vibranti, Ionita e Maran vengono espulsi, mentre Insigne si concentra e dal dischetto spiazza l’ottimo Cragno che fino a quel momento aveva tenuto il Cagliari in partita con ottimi interventi. Lorenzo fa pace con la sua gente («abbiamo chiarito, ora aspetto di incontrare il presidente per firmare il prolungamento di contratto», dirà a fine gara) e regala al Napoli il gol vittoria che vale il secondo posto aritmetico. I sardi invece dovranno aspettare per poter brindare alla salvezza”

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più