Quantcast

SSC Napoli - rassegna stampa

Cannavaro: “Sassuolo salvati, ma non contro di noi! Mi manca la mia città”

Le sue parole

“Vinci lo scudetto anche per me”. Paolo Cannavaro ha parlato al Corriere del Mezzogiorno:

Sassuolo-Napoli, non è una partita uguale alle altre, almeno per lei.

“Al Napoli devo tutto, al Sassuolo devo la riconoscenza per avermi dato ancora la possibilità di giocare a certi livelli e di chiudere la carriera come desideravo”.

Ha guidato gli azzurri dalla B fino ad un passo dal terzo scudetto sfumato proprio per un soffio: ha qualche rimpianto?

“A dire il vero si tratta del più grande rimpianto, il cruccio in carriera, quello di non essere riuscito a vincere lo scudetto con la maglia azzurra indossando la fascia da capitano. Ho sognato spesso quel giorno, ma non è arrivato in compenso ne sono arrivati altri comunque emozionati. In effetti, ci siamo andati davvero molto vicini nel secondo anno di Mazzarri, la Juventus però fu perfetta, noi no purtroppo”.

Quest’anno può essere la volta buona?

“Il Napoli è tornato padrone del suo destino, due punti sono recuperabili per quello che hanno fatto vedere gli azzurri e per quello che sta facendo la Juventus: non è la squadra impeccabile degli anni scorsi, inoltre credo che la Champions possa togliere ulteriori energie”.

Sarà lo scontro diretto a decidere il campionato?

“Non sarà decisivo ma importante sotto il profilo mentale, il Napoli di quest’anno ha davvero l’opportunità di sbancare quello stadio e di mettere una seria ipoteca sul campionato”.

Come va la vita in Cina?

“La vita è frenetica, mi piace. Vivo in una grande metropoli che offre tanto, però è normale che mi manchino le mie abitudini, Napoli, il cibo, soprattutto la pizza”.

E la vita professionale?

“Sto studiando da allenatore, spero di diventarlo in un futuro prossimo, per ora mi sto concentrando ad imparare”.

Sassuolo-Napoli, che partita immagina?

“Bisogna stare concentrati al massimo. Vuoi perché è vietato sbagliare dopo aver perso punti importanti con la Roma in casa, vuoi perché in ogni gare delle restanti ti giochi lo scudetto. Occhio al Sassuolo, perché i miei ex compagni si giocano la permanenza in serie A. E tutti sappiamo la determinazione che si impiega quando in ballo si gioca la salvezza”.

Per chi farà il tifo?

“Che domande; per il Napoli, il Sassuolo avrà tempo e modo per conquistare i punti salvezza. Alla fine spero di poter festeggiare lo scudetto per il Napoli e la permanenza in serie A dei miei ex compagni”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania