Quantcast
Banner Gori
SSC Napoli - primo piano

Ritiro Dimaro- Presentato il programma a Castelvolturno: in conferenza Formisano, Insigne e Albiol

Ritiro Dimaro- Presentato il programma a Castelvolturno: in conferenza Formisano, Insigne e Albiol

Si avvicina il ritiro di Dimaro: il Napoli, questa mattina, ha illustrato il programma del ritiro azzurro. Presenti in conferenza, oltre che al direttore marketing Formisano e il direttore Adp Luciano Rizzi, anche Insigne e Albiol.

Formisano: “Ringrazio anche a nome del presidente, lì ci sentiamo a casa. Sono luoghi molto belli e la macchina organizzativa funziona bene, lo riscontriamo quando invece abbiamo problemi nel nostro territorio. Le date individuate da Sarri e Giuntoli sono arrivo il 5 e partenza 25 per i preliminari, invece nell’ipotesi di un accesso diretto arrivo l’8 e partenza 27. Ci sarà un rapporto simbiotico con territorio e tifosi, il villaggio che organizziamo fuori dallo stadio sarà realizzato ed implementato con accesso gratuito per l’intrattenimento. Avremo un programma di piazza con artisti celebri, due serate Made in Sud, Rivieccio che deve confermare la sua presenza e Decibel Bellini. Confermati obiettivi? Dovrebbe rispondere lo staff tecnico, noi andiamo lì con soddisfazione perché ci danno tutte le opportunità di fare il massimo. Quando i vari staff hanno espresso delle necessità loro ci hanno sempre supportato. Amichevole con Maradona? Ci stiamo lavorando, abbiamo parlato col suo procuratore, non possiamo confermare la data perché avrà impegni prima e dopo con la Fifa. Tournée estive? Abbiamo sempre seguito le esigenze dello staff, anche se abbiamo giocato l’Emirates Cup a Londra, a Barcellona. Con l’allenatore ragioneremo sulle esigenze, il calibro degli avversari e finalizzeremo le scelte. Favoriamo sempre l’aspetto tecnico su quello economico”.

Il direttore dell’Adp Luciano Rizzi: “Stiamo trattando il rinnovo col Napoli, siamo molto soddisfatti di questo lungo periodo. Non usiamo il Napoli per dire che vengono lì 4-5 giorni e dopo 7 anni si è legati anche da un rapporto d’amicizia e non solo dal denaro. Siamo impegnati a proseguire con questo matrimonio, siamo convinti di riuscirci”.

Insigne: “Gruppo maturo? Sì, lo stiamo dimostrando, quest’anno a Dimaro partiremo con obiettivi importanti, lavorando da tempo insieme. Speriamo che l’anno prossimo si realizzi qualche sogno. Totti ritiro? Dispiace sempre, è sempre un campione, ha dato tanto per la sua città e gli faccio tanti complimenti. Ha rifiutato tante proposte importanti per giocare con quella maglia, vincendo lo Scudetto, ha lottato sempre per la città. Spero di fare la sua carriera, restando così più a lungo possibile e vincere anche io un trofeo importante come ho sempre sognato e come farò sempre. Sono qui da 5 anni, negli ultimi 2 è cresciuto molto, si vede la mano del tecnico, ci insegna tanto. Non che con gli altri si giocava male, ma il gioco di squadra ora è importante e speriamo di crescere ancora. Continuando così è il Napoli più forte in cui ho giocato.  Aiuteremo Mertens con la classifica capocannonieri? Sì, come sempre abbiamo fatto. Proveremo a metterlo in condizione di segnare, merita questo traguardo e speriamo che vinca lui. Con l’Udinese mi sono sbloccato penso a livello mentale, i tifosi si attendono sempre di più da me, un po’ la pressione… ma l’importante che poi sono arrivati i gol ed il nuovo tridente è andato molto bene”.

Albiol: “Ci divertiamo in campo, sappiamo che dobbiamo lavorare tanto, ma speriamo che sarà un anno bello, ci saranno avversari forti ma abbiamo le potenzialità. Non dobbiamo farci scappare punti come quest’anno. Il lavoro in Trentino è importante, vogliamo fare un grande campionato e migliorare.  Sappiamo che siamo un grande gruppo, una grande squadra, se restiamo tutti possiamo fare grandi cose. Ci divertiamo in campo ed è difficile trovarlo altrove, ma sappiamo che non è facile. Non possiamo dire che sicuro vinceremo, ma dovremo lavorare tanto e fare 38 buone partite e fare 90 punti per vincerlo. Napoli più forte? Sì, i numeri lo dicono, ha fatto i record di tutto. C’è la rosa, il mister può cambiare e la squadra resta ad un livello alto. Pressione futura? Sappiamo che dovremo giocare partita per partita, dobbiamo continuare su questa squadra, ma dopo due anni con lo stesso allenatore non cambierà la pressione. Ci sarà pressione già ad agosto, non è un problema. La pressione ci sarà alla fine se saremo davanti.”

Sindaco Menghini:C’è un legame tra la nostra comunità, tutta la Val di Sole che racchiude 15mila persone, ed i napoletani. Veniamo spesso a Napoli a vedere le partite, la perfezione del gioco del Napoli, merito dello staff tecnico. E’ un rapporto che non va perso, dopo due legislature voglio portare a termine questo impegno e ci è stato assicurato l’impegno economico per andare avanti”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Delia Starace

Delia Starace

Studentessa.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più