Quantcast

GORI - Banner 1274 x 100
carlo ancelotti foto twitter ssc napoli
SSC Napoli - primo piano

Ancelotti su Napoli-Milan: “Milik o Mertens? Possono giocare insieme, vittoria con la Lazio ha dato autostima. Il turnover…”

Ancelotti a Kiss Kiss: “Milik o Mertens? Possono giocare insieme, vittoria con la Lazio ha dato autostima”

Il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss a poche ore dall’atteso incontro con il Milan, sua storica ex squadra. Questo quanto dichiarato dall’allenatore azzurro: “Sento spesso Gattuso, ma non parliamo di mozzarelle, abbiamo altro a cui pensare. Un piacere incontrarlo così come Maldini e Leonardo. Domani sarà un concentrato di emozioni, vogliamo fare una bella partita nel nostro stadio. Il Milan gioca la sua prima gara, c’è entusiasmo, speriamo di far bene”
La vittoria con la Lazio ha creato autostima. Le vittorie aiutano ad accrescere questo e noi vogliamo crescere”.
Turnover? “Farò un ragionamento su in base al match. La turnazione ci sarà appena ce ne sarà bisogno. ”
Milik o Mertens? “Nessun dualismo, abbiamo anche provato a farli giocare insieme in allenamento con buoni risultati”.
Ci sono sogni ed utopie: il sogno nasce da quello che ha fatto il Napoli lo scorso anno. La squadra non è cambiata, non manca molto e spero di dare io il tocco in più per vincere. Lo scorso anno sono mancati 3 punti, dobbiamo cercare il tutto partita dopo partita. Il gruppo è applicato giorno dopo giorno”.
Ospina e Karnezis? “Karnezis ha fatto bene, ma sono tutti e due favoriti. Ospina si sta allenando bene, ha le spalle forti ed esperienza. Vediamo domani.”
Cosa si può migliorare rispetto alla partita con la Lazio? “Abbiamo fatto ridere 30 minuti, speriamo di cominciare bene la partita. ”
Su Verdi? “Può giocare a destra o a sinistra, ci sarà chi giocherà più partite rispetto ad altri. Appena avremo più impegni, in campo scenderanno tutti. All’inizio ci sarà sicuramente qualcuno che si sentirà penalizzato.
Higuain? La linea guida è quella che vogliamo fare senza soffermarci sugli altri. I ragazzi lo conoscono bene. Quando affrontavo Messi preferivo non parlarne. Higuain sottoporta è fenomenale e cercheremo di dargli poco spazio”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania