Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - approfondimenti

Ordine e dinamicità: ecco perché Sarri si affida maggiormente al duo Jorginho-Allan

In attesa di scoprire la formazione anti-Spal che stasera scenderà in campo allo stadio Paolo Mazza di Ferrara, cerchiamo di capire i motivi che spingono il più delle volte Maurizio Sarri a preferire il duo Jorginho-Allan a quello Diawara-Zielinski.

Nelle otto gare disputate finora, tra campionato e Champions League, il tecnico si è affidato ben cinque volte alla coppia italo-brasiliana. Un mix di disciplina e dinamismo che permette di offrire il giusto equilibrio in un reparto nevralgico del campo. Due centrocampisti, che per caratteristiche, si completano l’un l’altro e permettono alla squadra di non trovarsi scoperta anche in fase di non possesso. Limite che, invece, si è evidenziato nella prima giornata della fase a gironi di Champions League dove Diawara e Zielinski hanno fatto fatica ad arginare la manovra offensiva dello Shakhtar Donetsk.

Sarri ha sempre esaltato soprattutto la maggiore velocità di esecuzione di Jorginho, un aspetto tecnico importante nei dettami tattici dell’allenatore toscano, ma anche l’enorme personalità di Diawara nonostante la sua giovane età. Allan, in questo momento, è in un ottimo stato di forma e riesce ad apportare quella quantità che magari Zielinski, dotato di ben altre caratteristiche, non possiede. Il polacco è comunque una pedina importante considerate le sue eccelse doti tecniche e la facilità di tiro anche da fuori area, un vera arma in più dell’arsenale partenopeo. Insomma tante soluzioni diverse per Maurizio Sarri che non può certo lamentarsi considerando gli innumerevoli impegni di questa lunga stagione.

 

a cura di Pasquale Ammora

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più