Quantcast
Banner Gori
Siracusa Akragas 2018
Siracusa Akragas 2018
Siracusa Calcio

Siracusa-Akragas: Derby in casa. Molte assenze per gli aretusei.

Serie C Girone C – 25ª giornata

Domenica 11 Febbraio ore 16:30

Stadio Nicola De Simone 2017/2018
 Siracusa-Akragas

Nella venticinquesima giornata di campionato di Serie C, al  “Nicola De Simone” si disputerà il penultimo derby della stagione calcistica 2017/2018 (l’ultimo sarà il 6 Maggio contro la Sicula Leonzio).

Ancora una volta il Siracusa dovrà mirare alla vittoria per non perdere il quarto posto, ormai in suo possesso da mesi.

Il Siracusa con 36 punti, alle 16:30 dell’11 Febbraio dovrà fronteggiare i cugini, ultimi in classifica con 11 punti.

Rende, Cosenza e Matera da settimane cercano di strappare la posizione in classifica degli aretusei; quindi il Siracusa non può permettersi una sconfitta.

Gli azzurri in questa stagione hanno avuto sempre poca fortuna nel momento in cui si sono dovuti fronteggiare con squadre che militavano negli ultimi posti. A 13 partite dalla fine del campionato, però non possono essere mossi passi falsi; e Paolo Bianco dovrà concentrarsi per portare a casa la vittoria.

Il Mister della squadra aretusea, per questa partita dovrà tirare fuori dal cilindro magico tutte le idee per creare il giusto assetto in campo visto le tante assenze.

In rientro dalla squalifica,  Daffara  potrà scendere in campo, ma si dovrà fare a meno di Mucciante che ormai non fa parte del club aretuseo.  Ancora in forse Tomei a proteggere il portale azzurro, ma D’Alessandro, nella gara contro il Cosenza, ha mostrato di essere un degno sostituto. Turati sembra ancora risentire dei postumi dell’intervento, mentre Giordano non potrà essere in campo per squalifica recidiva.

Il Siracusa sembra essere a corto di difensori Centrali, il cui ruolo potrebbe essere svolto da: Liotti (ruolo impiegato nella precedente squadra), Altobelli,  Bruno oppure Punzi; quindi largo ai giovani.

Catania sembra aver smaltito l’infortunio al bicipite femorale, ancora in forse la presenza di De Silvestro e Parisi che alla fine del primo tempo a Cosenza ha subito un infortunio.

L’Akragas, forte della nuova presidenza cerca di conquistare punti utili per non declassare di categoria. Di Napoli non ha mai abbandonato la piazza ed ora sembra apparire forte grazie ai nuovi acquisti che hanno portato una nuova vitalità alla squadra.

Nella partita contro la Casertana si è evidenziato il ruolo del centroavanti Dammacco che ha portato la squadra al pareggio. Sanseverino ottima pedina in difesa e Zibert ottimo elemento di adocchiare perché in grado di saltare l’uomo con grande facilità.

Tra le file agrigentine mancherà Pisano, fermato per una giornata dal giudice sportivo   per fallo da ultimo uomo.

La porta dei bianco-azzurro è ben protetta da Vono, capitano e giocatore rimasto legato alla squadra malgrado la voce di quel possibile fallimento.

In  Totale le due squadre siciliane si sono affrontate in campo 46 volte registrando:   10 vittorie dell’Akragas con 34 goal,  16 pareggi e 21 vittorie del Siracusa con 50 goal.

L’ultima volta in campo, il 30 Settembre 2017, il Siracusa vinse per 0-3

Leoni e Giganti: entrambi in campo per vincere!

CRONOSTORIA DEL PRIMO DERBY

Fra le due città regna da millenni amicizia e rispetto, aspetto che si è riflesso nelle tifoserie di entrambe le città tanto da chiamarsi cugini.

Il loro primo derby risale alla stagione 1932/33 in Prima Divisione con una vittoria in casa del Siracusa 2-1 e in trasferta 4-1 giocate il 16 ottobre 1932 e 19 febbraio 1933.

Il Siracusa era allenato da Antal Mally, calciatore ungherese nato nel  1890, che portò l’S.S. Siracusa a sfiorare per ben due volte la  serie B con  il presidente  Luigi Santuccio . In quella stagione la squadra siracusana giocava nel Campo Coloniale, sito in Via Augusto Von Platen, abbandonato nell’ottobre del 1932. In questo anno fu inaugurato lo stadio  “Vittorio Emanuele III”.

Nel 1932 L’Akragas portava invece il nominativo di A.C. Agrigento e indossava la casacca color viola ( i colori bianco – azzurro furono poi adottati nel 1952). La nascita della società calcistica agrigentina si fa risalire proprio in questi anni, come la creazione dello stadio “Esseneto” che in quel periodo era solo formato da due tribune laterali e due curve chiamate “Prato“.

Nel 1932 /33 l’Akragas si piazzò 10° nel girone I di Prima DivisioneRetrocesso in Seconda Divisione a cui comunque rinuncia a partecipare. Il Siracusa invece si classificò seconda con 31 punti , stesso punteggio della prima in classifica, la Catanzarese  a cui non riuscì a Napoli, 7 maggio 1933 a vincere lo spareggio (Catanzarese-Siracusa 1-0) e partecipare alle finali per la promozione in serie B.

In  Totale le due squadre siciliane si sono affrontate in campo 46 volte registrando:   10 vittorie dell’Akragas con 34 goal,  16 pareggi e 21 vittorie del Siracusa con 50 goal.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Dionisia Pizzo

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più