Quantcast

Roma - news

Liverpool Roma 5-2| Di Francesco nel post gara: “Ci siamo disuniti, abbiamo perso la testa”

Liverpool Roma 5-2. Tutto da rifare per Di Francesco. Dichiarazioni nel post gara

di Maria D’Auria

Si chiude con un pesante 5 a 2, in favore dei Reds, la sfida tra Liverpool e Roma.

Sembrava una catastrofe, ma a 10 minuti dalla fine, sul 5 a 0, la Roma ha rialzato la testa e si è creata una chance per la gara di ritorno segnando due gol che riaccendono le speranze. Non è nuova ai miracoli, questa Roma, e come già accaduto contro il Barcellona, dovrà tentare l’impresa di rimontare un risultato che poteva essere molto più scoraggiante.

Nel post partita, Eusebio Di Francesco, ai microfoni di Sky, precisa: “Ben venga la reazione finale, non sarà facile fare un’altra rimonta, ma dobbiamo crederci. Ce la possiamo fare giocando con l’atteggiamento messo in campo nel finale. E non parliamo di miracoli, quello che arriva è sempre frutto del lavoro che facciamo”.

Si pensa già alla gara di ritorno e al tentativo di rimonta come avvenuto contro il Barcellona. “Ma questa era una gara differente da quella col Barcellona, siamo partiti veramente bene, mettendo in pratica tante situazioni di gioco che avevamo preparato. Abbiamo perso molti duelli difensivi e non scappiamo coi tempi giusti, così perdiamo la testa e la capacità di rimanere in gara. Abbiamo preparato alcune cose di cui si è verificato il contrario e siamo andati in difficoltà”.

Il tecnico giallorosso ha effettuato i dovuti cambi forse un po’ in ritardo. Su questo dubbio, Di Francesco dichiara: “La gara l’abbiamo preparata bene sulla lavagna, ma il sistema di gioco diventa relativo se si perdono troppi duelli e si sbagliano troppi passaggi. Quando succede così, tutto il resto non conta. Non mi piace fare processi. I giocatori più lucidi hanno dato forza alla squadra per reagire, ben venga la reazione per dare un  senso alla partita di ritorno”.

Si prova ad analizzare i motivi degli “errori” della squadra, il perché dei duelli persi. “Il perché fa parte del calcio- afferma Di Francesco- In ogni caso, loro sono stati più bravi, ci sono giocatori di alta qualità. Dovevamo avere forza, qui si perdono le partite. Ti sei giocato duelli contro giocatori importanti e li hai vinti, oggi li abbiamo persi con troppa facilità. Dovevamo avere la forza di vincere dei duelli e dei contrasti ma oggi li abbiamo persi con troppa facilità, abbiamo perso un po’ la nostra fisicità. Erano delle letture facili che noi abbiamo fatto diventare difficili. Si possono avere dei momenti negativi ma dopo i primi 20 minuti ci siamo troppo disuniti e perso la capacità troppe volte di rimanere in gara. Abbiamo dimostrato di essere al di sotto della nostra forza e della nostra fisicità”,

Sarà dunque necessaria una rimonta nella gara di ritorno, in programma tra otto giorni all’Olimpico, il 2 maggio. “Nel calcio tutto può accadere, ma non sarà facile- sostiene l’allenatore della Roma– Certo, sarà una partita diversa, ma il desiderio di ribaltarla c’è. È una questione psicologica ci deve essere la voglia di farcela… e io ci credo totalmente, non bisogna buttarsi giù, dobbiamo crederci e avere l’atteggiamento del finale di gara. La squadra ha raggiunto cose importanti. Il desiderio deve esserci, dobbiamo crederci fino alla fine”. L’allenatore della Roma, dunque, ancora una volta crede nell’impresa del ritorno:Ci siamo disuniti, oggi non abbiamo fatto bene, mi auguro di rivedere una squadra con una determinazione differente”.

Copyright vivicentro

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania