Quantcast
Banner Gori
Rufini
juvestabia - news

Rufini: “Padalino ha fatto un ottimo lavoro soprattutto sulla mentalità”

Danilo Rufini, ex centrocampista della Juve Stabia, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese”: le sue dichiarazioni

Rufini: “Padalino ha fatto un ottimo lavoro soprattutto sulla mentalità”

 

Danilo Rufini, ex centrocampista delle Vespe, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” che va in onda ogni lunedì dalle ore 20:30 sulla pagina Facebook “Juve Stabia Live”. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

 

“Sto seguendo il lavoro di Padalino e vedo una Juve Stabia propositiva che anche nella sconfitta offre ottime prestazioni. E’ stata una retrocessione inaspettata, prima del Covid si poteva ambire anche ai playoff. Poi dopo il Covid una serie di sconfitte imprevedibili che hanno portato alla retrocessione. Ritengo Caserta un ottimo allenatore che era in empatia con la società, la squadra e l’ambiente. La Juve Stabia però è retrocessa e significa che qualcosa non è andata bene. Quest’anno mi sembra però che ci sia una buona squadra che sta fornendo ottime prestazioni. 

Padalino ha fatto un ottimo lavoro soprattutto mentale. Accettare una situazione del genere senza lamentarsi con quello che aveva ha creato una mentalità anche senza avere i calciatori. Ha iniziato dalla mentalità consapevole che alcuni risultati non sarebbero potuti arrivare subito. Ha iniziato con tanti giovani e ha fatto un grandissimo lavoro senza piangersi addosso. Aveva tanta voglia di lavorare e ha pensato solo a quello. Ha fatto solo bene e non potrà che fare meglio ora. 

Ciò che ci fa andare avanti in questo periodo è la passione. I presupposti per fare bene non ci sono. Ci sono tante incertezze e non solo tra i professionisti. Il nostro campionato di Eccellenza con il Manfredonia che alleno è fermo fino al 25 novembre. Spero ci facciano fare almeno gli allenamenti. Il virus c’è ma chi ha fatto bene affinché le cose andassero bene non è giusto che venga punito per colpa di chi non ha fatto i controlli. Chi ha sbagliato deve pagare anche con le sconfitte a tavolino. Stesso discorso anche per i locali che non hanno rispettato le regole. Andiamo avanti solo per passione ma non è la condizione ideale per fare calcio. 

Il mio era un altro calcio sotto tantissimi aspetti. Ho avuto la fortuna di iniziare a giocare tra i professionisti nel 1989 a Crotone in C2. Posso parlare di tutti i cambiamenti che ci sono stati nel calcio. L’amore che c’era per la squadra e la passione erano infinite. Abbiamo avuto la fortuna di ricevere e dare a Castellammare tanto entusiasmo ed euforia. Non c’erano Facebook ed Instagram. Con quei calciatori di quell’epoca – continua Rufini – se ci fossero stati i social saremmo stati tutti in Serie A. Ci sono meno sacrifici, meno voglia di conquistarsi le cose. E’ diventato un calcio più commerciale. Eravamo più professionisti alla mia epoca. E’ un calcio che ha perso un pò quella bellezza. 

A quei tempi non andavo a fare colazione al bar dalla vergogna di aver perso il giorno prima per la delusione procurata ai tifosi. Io stavo in giro sempre e cercavo di dare sempre il massimo prendendomi anche le critiche oltre agli elogi dai tifosi. 

Il Bisceglie non l’ho visto giocare, ho visto solo qualche filmato. Mi stanno sorprendendo. Bucaro è un bravissimo allenatore. Sta andando molto sull’entusiasmo. Il campo di Bisceglie non è bellissimo e molte squadre vanno lì a fare la gara non conoscendo il terreno di gioco e cadono nella trappola. Sono molto pericolosi sui calci piazzati e stanno capitalizzando tutto ciò che riescono a creare. E’ una squadra però che fuori casa a Castellammare può soffrire parecchio. Ci può stare anche un risultato abbastanza rotondo delle Vespe domenica prossima. E’ un girone forte come nomi ma molte grandi stanno deludendo”. 

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più