Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia Pordenone Calcio Serie BKT (12)
juvestabia - news

Juve Stabia – Pescara le pagelle gialloblè, bene così!

Juve Stabia – Pescara le pagelle: Tutti sopra la sufficienza ad eccezione di Mallamo che nei cinque minuti di partita commette troppe ingenuità.

Al termine della gara tra la Juve Stabia e il Pescara che ha visto le vespe ritornare alla vittoria, possiamo dire che il Menti sta tornando ad essere il fortino inespugnabile che tutti si auguravano di vedere. Una Juve Stabia bella, concreta e di qualità riesce a ribaltare il risultato di vantaggio per gli adriatici e dimostra a tutte le concorrenti alla salvezza che potrà lottare con loro fino alla fine.
Questi sono i voti che assegniamo alla rosa stabiese:

Russo voto 6.5
Si distende bene sul tiro di Galano da fuori, può poco sul goal dove sbaglia lo scalo di marcatura quasi tutta la difesa. Da sicurezza al reparto ma non è molto impegnato.

Fazio voto 7.5
Partita monstre di Lito che finisce sfinito ma merita la palma di migliore in campo forse insieme a Calò e Canotto. Non sarà facile togliergli di nuovo il posto, fermato spesso dagli infortuni si spera di poterlo ora tenere a disposizione sempre.

Tonucci voto 7
Sempre pronto a dare una mano ai compagni di reparto, può poco sul goal dove sbagliano Troest e Ricci, ma poi salva con delle acrobazie alcuni situazioni molto complicate. Con lui in campo la media goal subiti della Juve Stabia è di 1 a partita rispetto ai più di 2 di media delle 4 partire e mezza in cui è mancato, un vero leader difensivo, senza nulla togliere al Jolly sempre verde Mezavilla.

Troest voto 6.5
Dalla sua parte arriva il goal del vantaggio pescarese, ma più che avere responsabilità dirette poteva dare una mano in più al giovane compagno in difficoltà e alla seconda partita in carriera in serie B (Ricci). Non è la sua migliore prestazione ma la sua crescita è evidente.

Ricci voto 6.5
Facciamo fatica a dargli di meno pur essendo in serie difficoltà contro atleti come Busellato e Galano, colpevole sul primo goal ma correre così tanto e ci mette tanto di quell’ardore e di quella grinta che merita una sufficienza pienissima. A La Spezia, il modo con il quale ha lottato su ogni pallone ha portato mister Caserta a sceglierlo per questa gara. Scelta azzeccatissima.

Calò voto 7.5
Il miglior Calò della stagione, forse anche meglio di quello dei due assist e mezzo contro il Pordenone. Mette palloni a sessanta metri con il contagiri, ogni sua punizione o corner è un pericolo per gli avversari. Sfiora il goal dai 30 metri, peccato perché lo meritava. Aggiunge alla classe anche corsa e “garra” non comuni in atleti di classe come lui. Forse chi lo aveva criticato troppo si starà pentendo!

Calvano voto 6.5
Un guerriero, mai banale ogni suo intervento, forse recupera meno palloni di altre gare e sente un pò la stanchezza, ma gioca una partita molto oscura ma efficace.

Melara voto 6.5
Ottima prestazione per il Peter Pan della Juve Stabia che quando gioca a due con Carlini fa ammattire gli avversari. La sua partita dura 54′ ma sono di qualità e concretezza.

Dal 54′ Elia voto 6.5
Fa ammattire Ciofani che commette i falli dei due gialli su di lui per provare a fermarlo.
Peccato gli manchi un po’ di cattiveria in più nei 16 metri finali, ma con l’esperienza arriverà anche quella.
Prestazione positiva per lui.

Carlini voto 7
Il Conte Max a La Spezia di era guadagnato il posto e oggi ha fatto capire che sarà dura levarglielo, perché gioca un match con una voglia una determinazione e un carattere da vero trascinatore, serve a Forte l’assist del pari con una giocata delle sue, spesso crea la superiorità numerica con le sue accelerazioni centrali, peccato per il mancato passaggio di Canotto nel primo tempo con il quale poteva andare in porta. IL CONTE MAX IS BACK!

Dal 82′ Mallamo voto 5.5
Piccola insufficienza non tanto per i due gialli, di cui l’arbitro è più responsabile di lui, ma soprattutto per il mancato assist a Del Sole nel finale.

Canotto voto 7.5
La sua prestazione sarebbe stata da 8 pieno nel caso avesse servito l’assist a Carlini nel primo tempo invece di fare tutto solo che è un suo difetto. Però quando Canotto gioca così è davvero un piacere vederlo in campo. Imprendibile, dopo De Agostini anche Ciofani e Masciangelo si ricorderanno di lui. Il goal è una vera è propria perla, soprattutto per lo stop delizioso fatto a veloce supersonica.

Dal 77′ Del Sole voto 6
Non fa nulla di particolare, meriterebbe l’assist di Mallamo su un contropiede che il compagno sbaglia a non passargli. Si vede che vorrebbe colpire la sua ex squadra, ma di occasioni non gliene arrivano.

Forte voto 7.5
Sbaglia il rigore? E chi se ne frega!!!
Anzi meglio, sembra una “squalo” forte e incazzato e non ce ne voglia il “Delfino” pescarese se noi preferiamo le pinne dello Squalo che azzanna prima l’avversario con un assist e poi lo giustizia con un grande assist a Canotto.

Caserta voto 8

Cambia cinque undicesimi dell’undici di La Spezia e lo premiano tutte le scelte. Ora bisogna continuare così e a Livorno la vera prova del nove. Questa squadra.ha un condottiero unico.

A cura di Mario Di Capua

Print Friendly, PDF & Email
loading...

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat