juvestabia - news

Juve Stabia – Caserta: Non accetto strumentalizzazioni e polemiche su di me e sulla mia squadra. Col Monopoli scontro diretto da vincere (VIDEO)

Fabio Caserta - Juve Stabia

Per la consueta conferenza settimanale, in casa Juve Stabia ha parlato il tecnico Fabio Caserta. L’allenatore gialloblù mette nel mirino lo scontro di alta classifica col Monopoli, tornando anche alla gara di Catania.

Questa l’analisi di Caserta:

 La nostra partita a Catania è stata ottima, disputata sul campo difficile di una squadra che lotta per vincere il campionato. Abbiamo messo in campo una gara maschia ma anche di qualità, come fatto anche in passato anche se non sempre i risultati sono arrivati. Abbiamo in un certo senso riscattato anche la sconfitta col Cosenza, in cui a mio avviso è mancato solo il risultato, sfuggitoci a causa solo di episodi, ma in cui la prestazione della Juve Stabia comunque è stata positiva.

Non è affare mio giudicare le parole degli esponenti della società Catania; ognuno ha visto la gara e può farsi le proprie idee. Di certo c’è stato troppo nervosismo, soprattutto dopo il triplice fischio, da parte dei padroni di casa. Già prima della gara c’erano chiacchiere ineleganti che poi hanno innescato polemiche: abbiamo fatto la nostra gara a Lecce, a Trapani ed a Catania; ovviamente i risultati non sempre possono essere gli stessi ma la Juve Stabia si è impegnata, si impegna e si impegnerà sempre al massimo, a prescindere da campo ed avversario. Ci tengo a chiarire una cosa che mi riguarda: ho letto da qualche parte che io avrei urlato “Forza Lecce” dopo la gara. E’ una cosa assolutamente non vera e che smentisco categoricamente, purtroppo c’è qualcuno che cerca di mascherare le proprie lacune spostando l’attenzione, in modo falso, su di me. A distanza di anni mi fanno ancora pagare il mio passaggio da calciatore dal Catania al Palermo, facendo degenerare un episodio della mia carriera in strumentalizzazioni incredibili. Allo stesso modo, se in un’intervista rilasciata nelle battute iniziali della stagione  ho pronosticato il Lecce quale mia favorita per la vittoria finale, non significa che io tifi per il Lecce. Non tifo né per il Lecce, né per il Catania né per nessuno: sono stipendiato dalla Juve Stabia e tutti i miei pensieri ed il mio impegno sono finalizzati solo alla Juve Stabia. Persino il Direttore di gara, dopo il match, è venuto a farci i complimenti per la sportività mostrata nonostante le tante polemiche, di cui ancora non capisco il motivo.

Il nervosismo a fine partita o durante la gara ci può stare, anche con calciatori che sono stati miei compagni di squadra (Biagianti e Marchese) o con chi conosco ormai da anni (Lodi). La cosa è finita lì; non abbiamo litigato: abbiamo parlato di cose di campo e basta. Qualsiasi cosa deve finire lì, senza far passare me per una persona che “tifa” per una squadra agendo di conseguenza in modo diverso a seconda dell’avversario. Questo non lo accetto.

Con Monopoli mi aspetto una gara difficile. E’ uno scontro diretto in chiave playoff contro una squadra in salute e che viene da parecchi risultati positivi. I pugliesi verranno a Castellammare puntando a fare punti e dovremo essere bravi e concentrati per portare a casa il risultato. Giochiamo in casa, quindi la voglia di vincere è ancora di più, anche per “vendicare” la sconfitta col Cosenza. Sono molto soddisfatto del rendimento dei ragazzi, ma è nostro dovere concludere bene il campionato così da prepararci al meglio per cosa verrà dopo.

Nava ha qualche problemino fisico che ormai va avanti da qualche settimana; Canotto invece a Catania è stato richiamato in panchina solo per scelta tecnica. E’ ancora presto per capire chi potrà scendere in campo col Monopoli: valuteremo nei prossimi giorni.

Noi stiamo dando in campo, nei match e negli allenamenti, tutto quello che abbiamo. La speranza è quella di avere una cornice maggiore di pubblico a spingerci, soprattutto nel rush finale della stagione. So che per domenica ci saranno prezzi popolari quindi l’obiettivo è vincere magari in un Menti che possa offrire un colpo d’occhio importante.

Riproduzione riservata e consentita solo previa citazione della fonte ed autorizzazione della nostra redazione

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania