Quantcast

Banner Gori
Guido Carboni
Guido Carboni
juvestabia - news

Juve Stabia – Carboni: Voglio che il Menti torni ad essere il nostro fortino. Situazione infortunati..

Per la consueta conferenza stampa pre gara, il tecnico della Juve Stabia Guido Carboni si è presentato ai nostri microfoni.

Ecco le dichiarazioni del tecnico delle Vespe:

Il pareggio di Francavilla ci ha portato la certezza matematica dei play off; è un risultato importante ma che non deve distoglierci dai problemi che comunque sussistono. Domani affrontiamo una squadra tosta, che potremmo incontrare anche nei play off e dovremo essere bravi a farci trovare pronti per vincere questo scontro importante. Perdiamo Camigliano per squalifica ma ritroviamo Liviero, ma le assenze non voglio che diventino un alibi: in casa si deve assolutamente invertire questo trend negativo. Lo staff medico sta facendo il massimo per recuperare tutti coloro che non sono al meglio; nella rifinitura valuteremo se Morero potrà essere della gara, mentre l’obiettivo per Atanasov è essere al massimo per i play off. Capodaglio è stato colpito da un virus intestinale alla vigilia della gara di Francavilla, per domani dovrebbe essere a disposizione regolarmente. La mia idea è quella di non snaturare l’identità della squadra che prevede una difesa a 4, poi è ovvio che in alcuni momenti della gara può essere necessario un assetto diverso. Russo? Sta bene e spero lo dimostri domani con una grande prestazione.
Il Presidente è legittimamente arrabbiato; si aspettava una seconda parte di stagione in linea con la prima e noi dobbiamo fare il massimo per dare soddisfazione a lui ed ai tifosi. E’ inconcepibile che il Menti non sia il nostro fortino; quando venivo qui da calciatore era davvero difficile giocare su questo campo e voglio che la situazione torni ad essere questa.
La Società ha indetto questa iniziativa corretta (#MiPiaciTu) che speriamo possa far tornare un pubblico numeroso al Menti, ma la palla ora passa a noi. Siamo noi a dover far tornare l’entusiasmo nella piazza; i tifosi ci sono sempre stati vicini ma più di questo non possono fare, adesso siamo noi a dover raddrizzare la situazione. Resto positivo perché penso che sotto la mia gestione la Juve Stabia abbia fatto registrare segnali di ripresa ma voglio che questi progressi si traducano in risultati concreti.
Dovremo mettere in campo attenzione, pressione e determinazione; servirà essere bravi a gestire i momenti della gara, così da sfruttare al massimo i momenti positivi senza però farci sorprendere in quelli dove la lucidità manca, come avvenuto nelle ultime gare in casa.

Raffaele Izzo

Riproduzione riservata – Si diffida da qualsiasi riproduzione parziale o totale e/o utilizzo del presente contenuto senza citazione della fonte

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più