Quantcast

Banner Gori
juvestabia - news

Casertana, D’Agostino: Il derby a porte chiuse è solo colpa del Comune. A fine stagione lascio il club

La notizia del derby a porte chiuse tra Casertana e Juve Stabia ha lasciato tanta amarezza nelle tifoserie e nelle Società. Poco il Presidente dei Falchetti, Giuseppe D’Agostino, ha commentato in modo duro le dinamiche che hanno portato a questa triste soluzione.

Queste le dichiarazioni del Patron rossoblu raccolte dai colleghi di www.tuttocasertana.it:

Avevano garantito noi che i lavori non ci avrebbero dato nessun tipo di ostacolo per giocare le partite. Ieri la commissione è stata al campo ed ha evidenziato una piccola problematica: si dovevano fare dei lavori, i quali, non spettavano a noi ma comunque abbiamo dovuto farli. Tutto quello che ha detto il Sindaco sono bugie; la Questura non sapeva niente riguardo all’inizio dei lavori, quindi, alla presentazione dell’ agibilità il Questore non sapeva che erano iniziati i lavori. Se non si gioca è soltanto per colpa del Comune di Caserta. La partita si poteva rinviare ma bisognava prima avvisare per spostarla. Per me da questo momento in poi la Casertana è finita anche se andremo in serie B; sono tre anni che aspettiamo il Sindaco allo stadio ma non si è mai presentato. Ripeto, è il Comune che non vi ha fatto giocare e lo voglio dire ai tifosi perché devono sapere la verità. Quello che ha detto il Sindaco sono tutte bugie e dovete dirlo alla gente.”

Dalle parole di D’Agostino si evince come le porte chiuse al Pinto siano frutto delle condotte evidentemente non coordinate di Questura e Comune. Ad inizio settimana la Casertana ha constatato come all’interno dell’impianto ci fosse un vero e proprio cantiere, di cui non era stata data notizia dal Comune con la conseguenza inevitabile del tour de force degli ultimi giorni per sbloccare la situazione. Il club di Caserta nelle ultime ore ha fatto di tutto per vedere lo stadio pieno di tifosi, casertani e stabiesi; in ultima analisi era stato proposto lo spostamento dei tifosi di tutti i settori di casa del Pinto nella tribuna con il settore ospiti destinato ai tifosi di Castellammare. Purtroppo nemmeno questa soluzione ha trovato il consenso delle Autorità. A prescindere dal risultato in campo di domani, a perdere sarà lo sport.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania