Quantcast

GORI - Banner 1274 x 100
Gianni Improta Juve Stabia
juvestabia - il pungiglione

ESCLUSIVA – Improta: “A breve ci sarà il mio ritorno alla Juve Stabia, non si parla assolutamente di cessione del club”

Giovanni Impronta, ex presidente della Juve Stabia, è intervenuto in esclusiva a “Il Pungiglione Stabiese”, programma di Vivicentro.it:

“Dopo qualche passo falso la squadra si è ripresa andando a vincere a Pagani e battendo ieri l’ultima della classe. Lo ha fatto con delle attenuanti non indifferenti, ricordiamo che la Juve Stabia non sta giocando nel proprio stadio ma a Caserta. Penso che questo sia da considerare comunque un buon avvio, si sta rispettando il programma stilato dalla società. E’ normale che un solo imprenditore, come Manniello, fa dei grossi sacrifici, non mi meraviglia questa gestione economica un po’ dimezzata anche se i risultati cominciano ad arrivare. Di fronte ad altre società che possono permettersi ben altre situazioni economiche, la città deve essere fiera della famiglia Manniello che mantiene la categoria.

Ricordiamo che la Juve Stabia, a differenza di altri club, non è stata mai penalizzata per ritardi nei pagamenti, la tifoseria deve stare vicino alla squadra affinché quest’anno possa permanere tranquillamente in Serie C. E’ chiaro che bisogna avere sempre qualche sogno nel cassetto, nel calcio il risultato non è mai scontato. Sulla conduzione tecnica, la squadra è stata affidata a Caserta che conosco molto bene, è un uomo di tutto rispetto che sta facendo esperienza e sta gestendo bene un gruppo formato da giovani e meno giovani”.

Visto che se ne è parlato nell’ultimo periodo, ci sono ancora delle possibilità che lei possa tornare alla Juve Stabia?
“Non si parla assolutamente di cessione ma di società allargata, certamente qualcosa si sta muovendo. Non è detto che prossimamente ci possa essere il mio ritorno oltre all’entrata di qualche altro imprenditore. Si stanno facendo dei passi avanti affinché la città di Castellammare possa contare su una società solida che non si debba appoggiare a un solo imprenditore che non può supportare questo onere. Siamo d’accordo con la proprietà ma non si è mai parlato di cessione e mai se ne parlerà da parte mia. Quello che si potrà fare si farà, sempre per il bene della società”.

Si è parlato tanto delle quattro gare giocate in casa dal Siracusa, quanto pesa, invece, alla Juve Stabia il fatto che siano state giocate in trasferta?
“E’ un handicap notevole, entro questo mese però dovrebbe essere pronto il Menti quindi si ritornerà tra le mura amiche. Il mio ingresso in società? Potrebbe avvenire domani, tra una settimana o due, certamente parliamo di tempi brevi. Mi auguro di poter stare sempre vicino alla Juve Stabia, questa sarebbe la mia soddisfazione. Nutro enorme rispetto e stima nei confronti degli stabiesi, una piazza che mi ha sempre stimato e voluto bene”.

Quale ruolo ricoprirà?
“Manniello mi vorrebbe inserire come presidente e per me sarebbe un onore, ovviamente non voglio ostacolare i compiti degli altri. Mi auguro che Castellammare possa tornare a splendere come qualche anno addietro quando ha raggiunto la Serie B”.

A cura di Antonino Gargiulo

RIPRODUZIONE  RISERVATA 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania