juvestabia - editoriale

EDITORIALE – Juve Stabia, un punto…di partenza

Virtus Francavilla e Juve Stabia non riescono a sbloccare la gara nei 37 minuti di gioco rimasti, dopo il nubifragio del 25 marzo, chiudendo definitivamente il match sul punteggio di 0 – 0. Difficile chiedere di più ad entrambe le squadre, scese in campo in una situazione anomala, dove è stato perfino difficile trovare la concentrazione e “scegliere” come condurre i minuti che restavano da giocare.

Se il tempo per trovare una rete c’era, recuperare un gol sarebbe stato arduo, alla luce del poco tempo a disposizione e di un avversario di assoluto valore: 37 minuti che, a seconda dei momenti, potevano rappresentare un soffio di vento o un’eternità.

Detto questo, il pareggio rappresenta un punto…di partenza per la Juve Stabia. Al netto di qualche rammarico inevitabile alla luce delle tante palle gol create (Matute, Calò, Berardi, Bachini) che avrebbero meritato miglior sorte, le Vespe mettono in cascina un altro mattoncino verso l’obiettivo playoff. Con il risultato di ieri, infatti, l’acceso ai playoff è diventato matematico per i ragazzi di Caserta: con tre partite ancora da giocare sono 9 i punti di vantaggio sulla Sicula Leonzio, con lo scontro diretto a favore delle Vespe a timbrare la presenza dei gialloblù negli spareggi promozione. Un punto di arrivo ad inizio stagione che ora non può che essere un punto di partenza.

Da stabilire, ovviamente, la posizione con cui la Juve Stabia si presenterà alla griglia di partenza della post season. A determinarla saranno le ultime gare: i due derby (uno territoriale ed uno dell’amicizia) contro Casertana e Siracusa, e l’ultima di campionato a Reggio Calabria.

Dicevamo punto di partenza, anche per un altro motivo. Se nello scorso campionato, l’implosione della Juve Stabia fu dettata da uno spogliatoio dilaniato e da elementi importanti non in condizione o, addirittura, infortunati alla vigilia dei playoff (Ripa ed Allievi ad esempio), quest’anno sembra che il gruppo gialloblù si stia rinvigorendo proprio nel momento chiave della stagione.

Così, tra l’altro, i “non titolari” stanno dando forti segnali di crescita, affiancandosi ai titolari in un organico dove tutti sono utili. Emblematici in tal senso gli spezzoni di gara dai vari Calò, Berardi, Bacci e Melara (solo per minutaggio e problemi fisici, quest’ultimo, non considerato titolare): elementi in grado di incidere in modo profondo sulle ultime prestazioni delle Vespe.

Il caso più eclatante è però quello di Simone Simeri: l’ariete stabiese è stato per buona parte della stagione in ballottaggio con Paponi, forse più idoneo ad aiutare la squadra nei momenti di sofferenza. Le noie fisiche dell’ex Latina hanno spalancato la porta al numero 9, diventato autentico trascinatore della Juve Stabia nella corsa al quarto posto. 11 reti ed un rendimento altissimo nella sua prima stagione tra i professionisti candidano Simeri a protagonista delle prossime settimane.

Piacevoli “problemi” per Caserta, che si sta rivelando, prima ancora che un ottimo tecnico, un gestore di capitale umano di prim’ordine.

Si torna ora a Caserta (città) tappa abituale dell’attuale stagione gialloblù, puntando a mettere un lucchetto a un quarto posto che varrebbe quanto una vittoria di campionato.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania