Quantcast

Ischia Calcio - news

ISCHIA SEI UNA DELUSIONE! IL MELFI CALA IL TRIS

Seconda sconfitta consecutiva per l’Ischia Isolaverde che cade a Melfi dopo una prestazion e a dir poco deludente. Il tecnico Di Costanzo conferma dieci-undecisimi della formazione scesa sette giorni fa ad Agrigento: linea difensiva formata da Bruno e Porcino esterni con Filosa e Sirigu centrali, in mediana Blasi e Spezzani con sulle fasce laterali Armeno e Di Vicino. In attacco, la coppia offensiva Kanoute- Gomes.

Scende in campo, un Melfi più determinato che già al 3’ si rende pericoloso con Masini che ben servito da Herrera mette sul fondo. Al 9’, l’Ischia perde ingenuamente la palla sull’out sinistro, Canotto vede e serve Giacomarro posizionato poco fuori l’area di rigore, il centrocampista fa partire una conclusione che si spegne alle spalle di Iuliano, incolpevole nella circostanza. La reazione degli isolani è nulla.

Al 18’ arriva il raddoppio lucano: lancio lungo di Herrera per Canotto, Iuliano e Sirigu si scontrano e favoriscono l’esterno del Melfi che a porta vuota raddoppia facilmente.

Al 23’ pasticcio di Filosa che inciampa sul pallone, Masini ne approfitta e realizza il tris.

La squadra di Di Costanzo non riesce a rendersi pericolosa, l’unica parata di Santurro arriva al 41’: combinazione tra Gomes e Kanoute, il tiro del senegalese è debole e termina tra i guantoni dell’estremo difensore normanno. Prima della fine del secondo tempo, Filosa è costretto ad uscire. Prende il suo posto Florio che si posiziona sull’out destro con Bruno centrale in un’inedita coppia con Sirigu.

Ad inizio ripresa, secondo cambio di mister Di Costanzo che inserisce Pepe, il quale prende il posto di Spezzani. Il tecnico campano ridisegna i suoi con un offensivo 4-2-4, con Pepe che si posiziona a sinistra, mentre in mediana Di Vicino si piazza a fianco di Blasi. Nel secondo tempo, i ritmi sono più bassi. L’Ischia tenta una reazione rendendosi pericolosa con il solito Kanoute.

A 15’ dal termine, il Melfi rimane in inferiorità numerica per l’ingenua espulsione di Herrera. Prima del triplice fischio finale, doppia occasione per entrambe le formazioni con i due “rossi” del match Acampora e Ingretolli che sciupano a pochi passi dagli estremi difensori. Nel prossimo turno, l’Ischia tornerà al Mazzella dove ospiterà il Lecce.

MELFI-ISCHIA ISOLAVERDE 3-0

MELFI: Santurro, Annoni, Giron, Maimone (9’st Longo), Cason, Colella, Canotto (31’st Silvestri), Zane, Masini (20’st Ingretolli), Herrera, Giacomarro. A disp. Gagliardini, Petricciuolo, Amelio, Petta, Finazzi, Soumarè, Boscolo, Demontis. All. Guido Ugolotti.

ISCHIA ISOLAVERDE: Iuliano, Bruno, Porcino, Filosa (45’pt Florio), Sirigu (14’st Acampora), Spezzani (1’st Pepe), Armeno, Blasi, Gomes Aladje, Di Vicino, Kanoute. A disp. Modesti, Savi, Guarino, Manna, Moreira, De Clemente. All. Nello Di Costanzo.

ARBITRO: Francesco Catona di Reggio Calabria (Ass. Carmine Graziano di Mantova e Andrea Bologna di Mantova)

MARCATORI: 9’pt Giacomarro, 18’pt Canotto (M), 23’pt Masini (M)

NOTE: Spettatori 500 circa di cui 50 circa da Ischia.

Ammoniti: Herrera (M), Sirigu (I), Maimone (M), Bruno (I), Pepe (I).

Espulsi: al 26’st Herrera (M) per doppia ammonizione.

Angoli: 0-8 per l’Ischia.

Recupero: 2’pt-4’st.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania