Quantcast

Lino Lardo givova scafati Bertram Yachts Tortona basket (5)
Basket

Givova Scafati, coach Lardo: “Orgoglioso della squadra, non ha mollato mai”

Arriva una sconfitta per la Givova Scafati in trasferta al PalaFerraris contro la Novipiù Casale Monferrato, le parole di coach Lardo

Senza i due statunitensi Thomas e Goodwin e con il capitano Ammannato e l’esterno Rossato a referto solo per onore di firma, la Givova Scafati non riesce a bissare il successo casalingo di sette giorni prima contro la 2B Control Trapani e cade 102-84 al PalaFerraris, sotto i colpi della Novipiù Casale Monferrato. Ce l’hanno messa tutta gli uomini di coach Lino Lardo, ma era complicato riuscire a fare di meglio in queste condizioni, su un campo notoriamente ostico e soprattutto contro una diretta concorrente per la qualificazione ai play-off, che, oltre ai due punti, è riuscita anche a ribaltare il passivo della gara di andata al PalaMangano.

E’ stata partita vera fino all’intervallo lungo, poi i padroni di casa sono riusciti a guadagnare quel vantaggio che ha permesso loro di gestire il risultato fino alla fine, sebbene i campani abbiano provato in ogni modo a riaccendere la sfida e a rientrare vanamente in partita. Ma, al di là del punteggio finale, sono comunque usciti dal rettangolo di gioco a testa alta.

Queste le parole di coach Lino Lardo al termine del match: «Sono orgoglioso di quanto hanno fatto i ragazzi in campo, perché contro una squadra al completo e su un campo così ostico non era semplice bissare la prestazione della precedente sfida casalinga contro Trapani. Stavolta, a differenza di sette giorni fa, oltre ai due americani, non abbiamo potuto disporre né di Ammannato, né di Rossato. Ho anche provato a schierarli in campo, ma si è subito notato che non erano in condizione di restarci. Ci siamo inventati un po’ di ruoli inediti per giocatori non abituati a giocarci, come ha fatto ottimamente Tommasini, tra i migliori in campo insieme a Pavicevic. Abbiamo fatto quello che potevamo e dispiace non averla potuta giocare con la rosa al completo. Abbiamo concesso troppi rimbalzi e secondi tiri. Ci restano ancora tre partite da disputare di stagione regolare e proveremo a fare bottino pieno, per conquistare un posto nella griglia play-off, sperando di recuperare i vari infortunati, alle prese con lavoro differenziato. Ho visto in campo una squadra che, nonostante le avversità, non ha mollato mai ed ha giocato per la maglia fino alla fine».

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania