Quantcast

coach marco calvani givova scafati
Basket

Givova Scafati, coach Calvani: “La nostra partita non è commentabile, se c’è un responsabile della sconfitta quello sono io”

Esordio amaro per la Givova Scafati: sconfitta al fotofinish contro Bergamo

Il Bergamo Basket corsaro al PalaMangano, che vince al fotofinish contro la Givova Scafati con un canestro a fil di sirena di Benevenuti.

Una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca per la maniera in cui è maturata e che il popolo scafatese ha faticato a digerire. Non è bastato infatti il lavoro difensivo, come testimoniano i soli 60 punti realizzati dai viaggianti, perché l’attacco non ha brillato come nelle uscite precampionato, gettando alle ortiche l’occasione di andare a punti sin dal battesimo del campionato.

Queste le dichiarazioni di coach Marco Calvani al termine del match: «Complimenti a Bergamo per aver portato la partita fino alla fine e per aver trovato poi una buona giocata, che è valsa la vittoria. La nostra partita non è commentabile, perché abbiamo sbagliato troppo in attacco, pur riuscendo a tenere il punteggio basso. Credo di ricordare non meno di cinque tiri da sotto sbagliati senza contrasto della difesa, tra interni ed esterni, oltre a tiri da tre nei quali non abbiamo preso neppure il ferro. Forse non sono stato capace di trasmettere le giuste motivazioni alla squadra alla vigilia. Se c’è quindi un responsabile della sconfitta quello sono io. Il precampionato non conta nulla, avrebbe dovuto darci solo elementi ed indicazioni utili per capire il da farsi, ma non siamo riusciti a trasformare il lavoro svolto in maniera tale da cominciare la stagione con tutt’altro piglio».

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania