L'11 titolare del Sorrento schierato a Nola
L'11 titolare del Sorrento schierato a Nola
L'11 titolare del Sorrento schierato a Nola (ph. Carmine Tulino, fonte: pagina Facebook SS Nola 1925)

Nola-Sorrento 0 a 0: pari e polemiche allo “Sporting Club”

Ultimo aggiornamento:

Il Sorrento non riesce a bissare il successo contro il San Giorgio e torna da Nola con un solo punto. Tanti i dubbi sulla rete annullata ai costieri nel finale di partita.

Nola e Sorrento si dividono la posta in palio nella sfida della decima giornata del Girone H, terminata 0 a 0. Una domenica dal retrogusto amaro per i rossoneri, che nonostante il buon gioco espresso non riescono a scardinare gli avversari. Il terzo risultato utile consecutivo permette comunque di muovere qualche passo in classifica e di mantenere a debita distanza il team bianconero.

Ad indirizzare le sorti della gara hanno concorso certamente le scelte arbitrali, soprattutto in occasione della rete siglata da Mezavilla a pochi minuti dal novantesimo, annullata per un più che dubbio fuorigioco (QUI gli highlights).

NOLA vs SORRENTO 0-0: la cronaca

1° TEMPO

Cioffi mischia un po’ le carte nella formazione titolare. Con Cassata e La Monica non al meglio fa il suo esordio dal primo minuto Ferraro. Rivede il campo anche Mezavilla. Il Nola è invece guidato in attacco da due ex della contesa, Figliolia e D’Angelo.

Ottimo avvio del Nola, che a più riprese insidia Volzone. Al 6’ Ruggiero chiama subito il portiere rossonero agli straordinari con un destro da fuori, sul corner successivo Donnarumma manda a lato di testa. Ancora Nola al 16’, pericoloso in contropiede D’Angelo che supera in velocità la difesa sorrentina e serve l’accorrente Ruggiero, il tiro finisce sull’esterno della rete.

Solo un minuto dopo però il Sorrento si affaccia in avanti: per pochi centimetri Iadaresta non arriva sul cross di Romano. Alla mezz’ora c’è una rapidissima ripartenza dei rossoneri, Gargiulo lancia Iadaresta a campo aperto, ma Togora recupera e sventa la minaccia in scivolata.

Chiudono in attacco i padroni di casa. Al 42’ D’Angelo manda di poco alta la palla servita dal cross di Donnarumma. Dopo due giri di lancette Acampora rischia l’autorete con un retropassaggio insidioso, il pallone sfiora soltanto il palo e termina fuori. Primo tempo che si chiude con il risultato fermo sullo 0 a 0.

2° TEMPO

Il Sorrento rientra in campo con rinnovato spirito. Al 52’ il neo entrato La Monica prova la giocata con un pallonetto che si spegne sopra la traversa. D’Orsi sfiora il vantaggio bianconero al 66’, pallone colpito di testa e mandato a lato di poco. Ruggiero e Cassata poi si sono resi pericolosi nelle due aree di rigore. Successivamente Cappa ha respinto in tuffo un destro di La Monica.

Gli ospiti concludono la gara in attacco. Cappa compie un vero miracolo all’82’, respingendo col piede il mancino di Cassata. Tre minuti dopo ecco l’episodio incriminato: Cassata sventaglia in area, Iadaresta colpisce di testa e finisce a fare da sponda per Mezavilla, che appoggia in rete. La gioia dei giocatori sorrentini è smorzata dalla segnalazione del guardalinee, che ravvisa un fuorigioco estremamente dubbio, come mostrano le immagini che la società rossonera ha pubblicato sui propri profili  social (che riportiamo di seguito).

Dall'immagine si nota chiaramente come Mezavilla fosse in gioco

Al netto delle proteste la sfida si chiude senza reti, con Nola e Sorrento che guadagnano un punto a testa. I rossoneri saranno chiamati a fare punti nella gara contro il Fasano di domenica 14 novembre (ore 14:30, allo stadio “Italia).

TABELLINO

NOLA-SORRENTO 0-0

NOLA (4-3-3): Cappa; Togora, Sicignano, D’Orsi, Donnarumma (66’ De Siena); Caliendo, Acampora, Corbisiero (75’ Boggia); Ruggiero (75’ Cardone), Figliolia (46’ Gaetano), D’Angelo. A disposizione: Torino, Idioma, Angeletti, Capuozzo, Canfora). All: Amodio

SORRENTO (3-5-2): Volzone; Mansi, Cacace, Acampora (dal 1’ s.t. La Monica); Rizzo, Ferraro (dal 29’ s.t. Marciano), Virgilio, Mezavilla, Romano; Gargiulo (dal 13’ s.t. Cassata), Iadaresta (Del Sorbo, Sannino, Manco, Calabrese, Procida, Diop). All: Cioffi

Arbitro: Filippo Okret di Gradisca di Isonzo

Assistenti: Badreddine Mamouini di Tolmezzo e Massimo Minniti di Merano

Ammoniti: Acampora, Iadaresta (S)

Note: 400 spettatori, giornata primaverile.

Recuperi: 0’ p.t., 4’ s.t.

Ascolta la WebRadio