Quantcast

Sud - politica

Campania, militari e forze dell’ordine a bordo dei mezzi EAV: “L’accordo va rivisto”

Campania, militari e forze dell’ordine a bordo dei mezzi EAV, Borrelli: “Così è uno spreco di denaro, l’accordo va rivisto”

Quella che sta per terminare è stata una stagione travagliata per il trasporto pubblico della Campania, tra atti di vandalismo e raid di baby gang che hanno messo in pericolo il personale di bordo e i passeggeri. A nulla sembra esser servito l’accordo che garantisce un numero minimo di militari e forze dell’ordine gratis sui mezzi dell’Eav.
Così com’è, rappresenterebbe solo una perdita di soldi per la compagnia di trasporto regionale. Il consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha proposto, dunque, di rivedere l’accordo:

A distanza di due anni e mezzo il progetto che avrebbe dovuto garantire maggiore sicurezza sui mezzi pubblici gestiti dall’Eav non ha dato i frutti sperati ed è giunto il momento di rivederlo per non trasformare una buona idea in un inaccettabile privilegio tipico delle caste”.
Per il consigliere regionale “l’accordo siglato agli inizi del 2016 tra Eav e rappresentanti di Esercito e forze dell’ordine non ha ottenuto i risultati sperati”.
Quell’accordo, che garantiva il trasporto gratuito a militari ed esponenti delle forze dell’ordine perché la loro presenza avrebbe potuto essere un deterrente per malintenzionati di ogni genere, nei fatti è fallito visto che non c’è stato neanche un intervento fino a oggi anche perché è stato rimosso l’obbligo di viaggiare in divisa” ha aggiunto Borrelli per il quale “la presenza di persone in divisa avrebbe sicuramente avuto un effetto deterrente che non c’è se non si sa che tra i viaggiatori ci sono rappresentanti delle forze dell’ordine o dell’esercito”.
Ho chiesto al presidente della Commissione trasporti di convocare il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio, e i rappresentanti di Esercito e forze dell’ordine per rivedere i termini dell’accordo che, così come è strutturato, con la possibilità di viaggiare gratis anche quando si è in borghese, ha dimostrato di essere un accordo che fa solo perdere soldi all’Eav” ha concluso Borrelli.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania