Quantcast

Banner Gori
logo associazioe e gatti
Sud - cronaca

A Castellammare strane sparizioni di gatti viventi in libertà

L’associazione per la Difesa dei Diritti degli Animali (A.D.D.A.), segnala la sparizione di intere colonie di gatti che vivono in libertà a Castellammare

A Castellammare strane sparizioni di gatti viventi in libertà

Castellammare di Stabia – L’associazione per la Difesa dei Diritti degli Animali (A.D.D.A.), ci ha inviato un allarmante comunicato stampa, denunciando delle strane sparizioni di gatti viventi in libertà, nel territorio stabiese.

Un fenomeno in crescita in zone costantemente monitorate dall’associazione, che sta appunto, registrando, che intere colonie di felini mancano all’appello e che purtroppo non si conosce il loro destino.

I volontari dell’associazione entrano nel merito dichiarando che nel mese di agosto dello scorso anno si è già verificato un prelievo non autorizzato dall’ASL, di felini viventi nella zona dell’ex Colonia dei Ferrovieri.

Gatti che “occupavano” quella zona da oltre trent’anni, che erano ben accetti anche dai bagnanti e dai pescatori e comunque accuditi da diverse persone.

Su questo gruppo di gatti l’associazione afferma di avere notizie certe e, “proprio a partire dall’estate scorsa, SEDICENTI ANIMALISTI hanno cominciato a prelevare, senza alcuna autorizzazione e in dispregio delle Leggi esistenti, diversi felini tra adulti e micini, suffragando poi, STRUMENTALMENTE, a mezzo social network e/o di alcuni blog e giornali online (il web è ormai lo strumento prediletto da certi “animalisti” per le loro personalissime ed esen-tasse RACCOLTE FONDI ….), questi loro “interventi” con strane e non fondate voci su presunti “riti satanici” di cui i poveri gatti sarebbero stati vittime in passato”.

A seguito di questo episodio i monitoraggi sono aumentati, sono stati più accurati soprattutto nel territorio di Castellammare, dove è emersa una sconcertante realtà, affermano i dirigenti dell’A.D.D.A.

Con assoluta certezza asseriscono, che molte colonie feline sono state decimate e in alcuni casi del tutto annullate e in tempi brevi; gatti presi da sconosciuti e con un destino purtroppo non noto.
Ancora relativamente all’ex Colonia dei Ferrovieri, ci raccontano come in sostanza il tutto è avvenuto.

Un gruppo di 4-5 uomini di nazionalità italiana, nel mese di novembre del 2019, con dietro gabbiette-trappole, ha catturato i gatti, circa quaranta e avvicinati da un testimone hanno dapprima dichiarato che erano lì per conto dell’ASL e poi hanno cominciato a minacciare quando il testimone ha richiesto ulteriori informazioni.

Altre sparizioni sono avvenute nei boschi di Quisisana, e in centro città e riguardano anche i cani.
Una notizia preoccupante e inquietante che l’associazione intende segnalare alle autorità competenti e nel contempo, dare la massima diffusione affinché si è pronti a diffidare di chi chieda di prelevare un animale per prestargli cure.

Ci permettiamo di riportare i contatti dell’associazione per chi volesse segnalare episodi e situazioni di questo genere.

Contatti: e-mail antingen@libero.it tel +39 0818704085 oppure su facebook:ADDA (Associazione per la Difesa dei Diritti degli Animali) o Rosaria Boccacini.
Giovanni Mura

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat