Quantcast

Carabinieri Palermo
Sud - cronaca

Si finge boss della camorra e si fa assumere

Si finge boss della camorra e si fa assumere

Riesce ad ottenere l’assunzione come guardiano presso un’impresa operante nell’Area di sviluppo industriale nel Casertano fingendosi boss della criminalità locale. Tuttavia la sua carriera crimanale era solo finzione, come le amicizie con boss di primo piano della camorra locale.
Per Carmine Caiazzo, 38enne residente a Teverola (Caserta), sono così arrivate le manette ai polsi da parte dei carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il reato di estorsione.
Per il fermato nessuna aggravante mafiosa ma ha causato un enorme danno all’azienda. Infatti dal 2013 al 2017, Caiazzo, senza mai presentarsi a lavoro, ha percepito a titolo di estorsione somme mensili dai 500 ai 1000 euro, e in una circostanza, ha minacciato con una bottiglia di vetro uno dei responsabili del cantiere di un centro di proprietà degli stessi titolari dell’impresa

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania