Sud - cronaca

Procida, violenza contro la compagna incinta: lei perde il bambino

Procida, violenza contro la compagna incinta: lei perde il bambino

Procida. Una vicenda sconvolgente è accaduta ad una donna che si apprestava a diventare madre. Una donna di 35 anni è stata picchiata dal suo compagno; la 35enne era incinta di 20 settimane, e il feto non ce l’ha fatta. La vicenda è accaduta ieri sera, quando un uomo di 45 anni, ha picchiato talmente forte la sua compagna, da provocarle l’aborto. L’uomo in questione è stato arrestato e portato al carcere  con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e interruzione di gravidanza. Da quello che hanno ricostruito le forze dell’ordine, in base alle dichiarazioni della donna, le violenze erano all’ordine del giorno in casa, e non è bastato all’uomo, sapere di diventare padre, sapere che la sua compagna era incinta, a fermarlo dal continuare a reiterare la violenza contro la donna.

E’ stata proprio la donna, ieri sera ad allertare il 112: i militari arrivati in via Giovanni da Procida hanno chiamato i sanitari. L’uomo è stato fermato e poi arrestato. Ora è chiuso in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania