Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, ritardi per la consegna delle Carte d’Identità: “E’ una vergogna”

Un’enorme mole di lavoro per un esiguo numero di dipendenti

Nervosismo alle stelle. E’ quanto si è registrato questa mattina nell’ex Ospedale della Pace di via Tribunali a Napoli, sede distaccata della IV Municipalità all’interno della quale sono state trasferiti i servizi anagrafici. Il mix di ferie, malattie e pensionamenti dei dipendenti di palazzo San Giacomo ha messo in ginocchio le attività, in particolare la consegna delle Carte d’Identità.

A peggiorare ulteriormente la situazione il blocco degli uffici di via Gianturco, sede centrale della Municipalità. I cittadini in queste ore sono costretti a recarsi proprio nei sovraffollati uffici di via Tribunali per ottenere un documento che, in realtà, non riusciranno ad ottenere. A causa dell’enorme mole di lavoro e del numero irrisorio di dipendenti disponibili, infatti, sono quotidianamente distribuiti circa 40 “numeri” per altrettante pratiche. Un numero che non riesce nemmeno lontanamente a garantire le esigenze di un territorio che conta circa 70.000 abitanti.
Una mattinata infernale, quella dei dipendenti comunali dell’ex Ospedale della Pace, che hanno faticato non poco a tenere a bada la rabbia di alcuni cittadini. La mancanza di aria condizionata e di un adeguato numero di sedie rende l’attesa estremamente difficoltosa anche per i molti anziani della zona. Difficoltà accresciute dal blocco degli ascensori e dalla mai risolta questione legata al montascale per invalidi acquistato e mai entrato in funzione.
Vincenzo Morra, consigliere della IV Municipalità, dice: “E’ vergognoso che i cittadini vengano trattati in questo modo e che nessuno sappia dare una spiegazione concreta. Al danno di non poter ottenere un documento in tempi brevi anche in caso di estrema necessità si aggiunge la beffa delle multe che la polizia municipale sta comminando ai cittadini. Molti non sono residenti, non hanno il permesso per circolare nella Ztl del Centro Storico e per venire qui non hanno altra alternativa che l’automobile o lo scooter. Proprio per loro stanno scattando multe salate. I dirigenti della Municipalità sono assenti e gli impiegati sono abbandonati al loro destino. Chi dirige questa Municipalità lasci la sua scrivania e venga a dare una mano ai suoi colleghi”.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania