Quantcast

Anm
Sud - cronaca

Napoli, metropolitana colpita dai vandali: metà delle stazioni sono senza vigilanza

Sono tre le aggressioni in tre settimane

Emergenza sicurezza sui mezzi Anm, preda di babygang, vandali e balordi: sono tre le aggressioni in tre settimane. Nel mirino bus e metrò. L’ultimo episodio domenica a piazza Dante a Napoli ai danni di un macchinista aggredito da un passeggero che ha mandato in frantumi il vetro della cabina di guida a calci e pugni.

L’aggressore è stato denunciato dall’Anm per danni al treno e interruzione di servizio pubblico. I sindacati chiedono un incontro col prefetto e proclamano lo stato di agitazione. Oggi il primo vertice in azienda con l’Ugl, sulle barricate anche Usb, Orsa e Confail. Nel mirino i tagli alla vigilanza esterna armata sulla metropolitana. Venerdì è scattata la riforma: su 18 stazioni, solo la metà sarà presidiata. Sguarnito il Vomero: niente guardie giurate a Rione Alto, Montedonzelli e Quattro Giornate. Mentre dopo il raid a Vanvitelli di una babygang, 15 giorni fa, il vigilante finora in presidio a Medaglie d’Oro tutta la settimana (pomeriggio e sera), resterà in stazione fino al giovedì, per spostarsi a Vanvitelli dal venerdì alla domenica. Lasciando vuota, però, Medaglie d’Oro.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania