Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, coprono le targhe per violare la ZTL: denunciati

Denunce scattate dopo i controlli della Polizia Municipale

Impazza il fenomeno della violazione della ZTL a Napoli dove c’è chi usa teli da spiaggia, borse oppure transita contromano per evitare contravvenzioni e violare il divieto. Accade in discesa Marechiaro dove i cittadini diretti al mare usano puntualmente questi stratagemmi per impedire alle telecamere posizionate ai varchi della Ztl di ‘catturare’ le targhe.

La strada, infatti, è da anni a traffico limitato. Vuol dire che vi possono transitare soltanto i residenti e chi ha una autorizzazione. Off limits per tutti gli altri, soprattutto, per chi vuole arrivare con il motorino fino al mare. Ogni estate per far sì che l’ordinanza venga rispettata il comandante della polizia municipale Ciro Esposito è costretto a organizzare un servizio di appostamento ad hoc. Divise sottratte ad altri servizi e schierate a Posillipo per scoraggiare gli “occultatori” delle targhe.
Servizio affidato a pattuglie di agenti motociclisti in borghese e in divisa, coordinate dal comandante del reparto Ciro Colimoro.
L’appostamento è iniziato ieri come documenta un video. Si vede un vigile in moto che si lancia all’inseguimento di una Vespa mentre imbocca discesa Marechiaro con due ragazze in sella: la passeggera copre la targa del veicolo con la borsa da mare. Un uomo, invece, su un altro scooter, utilizza un piccolo asciugamano che copre completamente la targa. Nel corso dei controlli sette persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 490 del codice penale (per aver occultato un atto pubblico al fine di recare a sé o ad altri un vantaggio).
Multati i conducenti e sequestrate due moto perché erano senza assicurazione. Un altro veicolo è stato sequestrato perché i vigili hanno scoperto che era già sottoposto a fermo amministrativo. Un centauro, inoltre, guidava senza aver conseguito la patente, altri due non avevano con loro i documenti. Infine, sono stati fermati e multati due scooter che procedevano contromano, sempre per evitare di essere “intercettati” dalle telecamere sistemate all’ingresso del varco. Ogni estate nella strada di Posillipo si riversano centinaia di persone per raggiungere il mare. Inevitabile il caos e le conseguenti proteste dei residenti che, prima dell’entrata in vigore del dispositivo di Ztl, restavano letteralmente intrappolati nelle proprie abitazioni a causa della sosta selvaggia.
I varchi telematici, secondo quanto disposto da Palazzo San Giacomo e dalla I municipalità (Chiaia-San Ferdinando-Posillipo), sono attivi dalle 8 del mattino alle 19 in via Marechiaro lato via Coroglio e per tutte le 24 ore per quanto riguarda via Marechiaro lato via Alfano. La cattiva abitudine di nascondere le targhe alle telecamere avviene anche in altre zone della città e ai varchi del centro storico.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania