Quantcast

mensa scolastica
Sud - cronaca

Incubo refezione a Chiaia, la Munucipalità: “La soluzione è il panino da casa”

Continua il disagio per gli studenti di Posillipo, Chiaia e San Ferdinando

La soluzione per gli studenti di Posillipo, Chiaia e San Ferdinando arriva dal presidente Francesco de Giovanni. Ieri c’è stato Consiglio nel parlamentino con all’ordine del giorno la questione della refezione scolastica e alla fine è stato approvato un documento con il quale si invitano i dirigenti scolastici dei circa 15 istituti comunali e statali dove sono serviti mediamente 1.600 pasti giornalieri, ad autorizzare il pasto da casa.

Una soluzione contemplata nelle more della gara e fa riferimento anche alla sentenza del Consiglio di Stato del settembre scorso che ha riconosciuto agli studenti la libertà di portare il pasto preparato da casa e di consumarlo nelle scuole pubbliche, al fine di garantire il tempo prolungato. “Cerchiamo di offrire un contributo alle famiglie che si trovano a gestire un momento difficile nell’organizzazione della vita quotidiana” spiega de Giovanni. “Abbiamo anche chiesto che l’amministrazione comunale faccia luce sulle responsabilità di quanto accaduto e, soprattutto, risolva anche il problema relativo alla copertura economica per garantire il servizio di refezione nell’anno 2019”. Chiesto anche un supporto alla Commissione mensa del Comune di Napoli per avere “linee guida per la giusta e omogenea preparazione del pasto da casa. Così da essere un supporto per i dirigenti scolastici che lo autorizzeranno” come proposto dalla consigliera Giovanna Mazzone. Quanti presidi autorizzeranno il pasto da casa è difficile dirlo, e un censimento potrebbe venire oggi, dopo l’incontro che avranno con de Giovanni in Municipalità.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania