Quantcast

Sud - cronaca

Corte dei Conti, bloccata la spesa del Comune di Napoli

“Il blocco può riguardare la spesa non obbligatoria”

La Corte dei Conti, la sezione regionale della Campania, blocca la spesa del Comune di Napoli ma non per intero. “Il blocco – si legge nell’ordinanza – può riguardare solo i programmi di spesa discrezionalmente autorizzata dal bilancio”, in sostanza non quella ‘obbligatoria’ che include molte tipologie, soprattutto quelle delle politiche sociali: “È infatti la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione”.

È solo questa la buona notizia di giornata a Palazzo San Giacomo, tenuto conto che nella ‘spesa obbligatoria’ sono incluse anche le obbligazioni già assunte. È una mazzata per il Comune perché la magistratura contabile boccia le azioni correttive di riequilibrio dei conti messe in campo, vale a dire la dismissione del patrimonio e una maggiore capacità di riscossione. Per i magistrati contabili siamo all’anno zero. Con l’aggravante di avere utilizzato il miliardi e 200 milioni di anticipazioni dello Stato per abbattere il disavanzo, una pratica non consentita.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania