Quantcast

Sud - cronaca

Castellammare, emergono novità sullo stupro della ragazzina di 12 anni di Gragnano

Castellammare, emergono novità sullo stupro della ragazzina di 12 anni di Gragnano

Castellammare di Stabia, mano mano che le indagini proseguono, emergono sempre più novità sul caso della ragazzina di 12 anni di Gragnano, violentata dal branco. Come riportato dal giornale “Il gazzettino vesuviano”, hanno abusato di lei per ben 4 volte, da dicembre 2017 e maggio 2018. La portavano nel quartiere Scanzano o nel parco delle Terme di Stabia dove poi a turno la violentavano e la firmavano per ricattarla. I presunti colpevoli, fino a prova contraria, sono stati fermati e portati in carcere, e sembrerebbero essere tutti vicini al clan camorristico dei D’Alessandro.

Si continua ad indagare per capire se qualcun altro sapesse della cosa, tentando di occultare il tutto, inoltre è emerso che il branco abbia più volte minacciato la ragazzina, obbligandola a non parlare con nessuno di quanto accadeva col branco. Ma alla fine e per fortuna, ha ceduto, confidandosi prima con i familiari e poi raccontando il tutto alla polizia. Infatti proprio la sua dichiarazione è stata decisiva: la ragazzina si fidava di uno dei tre orchi in quanto era innamorata di lui, di conseguenza ne accettò un passaggio verso casa, ma quest’ultimo l’ha condotta in un appartamento a Scanzano in compagnia di altri due amici. Tra i presunti stupratori anche il nipote di uno dei boss.

Ora la ragazzina è assistita dalla figura di uno psicologo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania