Sud - cronaca

Castellammare, cuccioli abbandonati all’ingresso di Villa Arianna: il tam tam su Facebook per salvarli

 Moltissime persone si sono interessate alla storia dei tre cuccioli di cane abbandonati a pochi metri dall’ingresso degli Scavi di Villa Arianna, questa mattina, a Castellammare di Stabia: su Facebook il tam tam per salvarli 

Una foto condivisa su Facebook ed il tam tam si è subito trasformato in una vera e propria gara di solidarietà per adottarli: i tre cuccioli di cane abbandonati questa mattina nei pressi dell’ingresso degli Scavi di Stabia sono già sotto le attente cure dei volontari accorsi per soccorrerli. Da quanto si apprende, nella mattinata di oggi, poco dopo le otto, qualcuno ha depositato uno scatolo in un angolo di Via Varano: all’interno le testoline di tre cani di media taglia due neri uno di colore marrone. Il lamento dei cuccioli di pochi giorni hanno attirato l’attenzione di una guida turistica che stava aspettando un gruppo di studenti all’interno di Villa Arianna.

La foto pubblicata su diversi gruppi di Castellammare ha subito fatto il giro del web. I primi a rispondere all’appello per il recupero dei cani è stata l’Enpa di Castellammare che si è attivata per salvare i cani. “Non è la prima volta che ci sono casi di abbandono in quella zona – racconta la responsabile Tiziana Adolescente (testimonianza raccolta da Il Mattino) – mesi fa risalimmo al proprietario del cane che continua a fare cucciolate che poi vengono abbandonate in strada”.

Attualmente, la strada dove è avvenuto l’abbandono è chiusa al traffico con grossi blocchi di cemento che impediscono il passaggio delle auto, è una zona isolata nonostante si trovi a pochi passi dagli ingressi degli Scavi. “Chi volesse adottare questi cuccioli può contattarci – spiega Adolescente – scriverci sulla nostra pagina Fb, Enpa Castellammare”.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania