Quantcast

Sud - cronaca

Angri, entrano in un deposito prove per sostituire un trattore: due persone fermate

Entrano in un deposito prove di Angri per sostituire un trattore: a processo due uomini beccati dalle telecamere di sicurezza

Si erano immessi in un deposito della Procura con l’intento di sostituire un trattore: questo è il motivo per cui due persone, una di Castellammare di Stabia e l’altra di San Valentino Torio sono finite entrambe a processo.
Questa l’assurda ricostruzione di una vicenda che sembra essere uscita da un telefilm americano: tutto ha avuto inizio dopo il sequestro di un trattore, racconta l’OcchiodiSalerno. La polizia stradale della sezione di Salerno, infatti, aveva rinvenuto della droga nascosta nell’abitacolo del veicolo. Per questo motivo il trattore fu sequestrato e rinchiuso nel deposito Pin Car di Angri, come previsto dalla legge.
I due uomini, però, ripresi dalle telecamere di videosorveglianza del deposito, furono beccati mentre si introducevano all’interno dell’area, trainando il camion sequestrato e sostituendolo con un altro in pessime condizioni e con targa falsa; non aveva neanche il cambio e l’albero di trasmissione, la pompa idraulica, con i cavi elettrici tranciati.
Inoltre, si notava chiaramente una verniciatura superficiale per farlo assomigliare al veicolo sequestrato. Applicando il solvente chimico sulla parte di lamierato contente il numero di telaio, la vernice era stata rimossa per cancellare l’originaria composizione alfanumerica e successivamente imprimere in modo artigianale la nuova composizione del numero di telaio. Dagli esami, insomma, eliminati i numeri contraffatti, furono individuate le matricole appartenenti ad un veicolo differente da quello che era stato sequestrato, di proprietà di una società di Ancona e ceduto ad un’altra persona del casertano.
Un raggiro che, secondo il verbale della Polizia, sarebbe stato architettato per evitare il sequestro e la confisca del bene originario, consegnandone uno contraffatto.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania