Quantcast

Banner Gori
Passeur moldavo scoperto al confine di Fernetti
Cronaca Lombardia

Passeur moldavo scoperto al confine di Fernetti: destinazione Germania

Un Passeur moldavo scoperto dai Carabinieri di Villa Opicina: ogni viaggio per andare in Germania costava 1500 euro a persona

Passeur moldavo scoperto al confine di Fernetti: destinazione Germania

Gli ingressi illegali sono all’ordine del giorno e l’Arma pone la massima attenzione nei controlli per contrastare l’immigrazione clandestina, infatti erano in 8, compreso il passeur, stipati in una station wagon con targa croata intenzionati a oltrepassare tutti assieme illegalmente il confine a Fernetti e raggiungere la Germania. È questa la scena che si è presentata alla pattuglia della Stazione Carabinieri di Villa Opicina in quel momento a presidio dell’ex valico confinario. All’atto del controllo i militari hanno notato tra i sedili, accovacciati ai piedi degli adulti, anche tre bambini.

Con l’ausilio delle pattuglie in servizio del Radiomobile di Aurisina e delle Stazioni di Duino e di Prosecco tutti i soggetti controllati sono stati condotti in caserma. È emerso trattarsi di due nuclei familiari.

Il passeur, un 42enne moldavo, l’unico in possesso di documenti di identità, è stato dichiarato in arresto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e, come disposto dall’Autorità Giudiziaria giuliana, condotto in carcere al Coroneo.

Dalle loro dichiarazioni è emerso che tutti i clandestini fossero originari del Kurdistan e che avevano pagato 1.500 euro ciascuno, compresi i minori, per attraversare il confine e raggiungere la Germania.

Successivamente allo screening sanitario sono stati accompagnati in Questura per la valutazione della loro posizione sul Territorio Nazionale e quindi, dopo aver parlato con un mediatore culturale, hanno chiesto di rimanere in Italia chiedendo la protezione internazionale, venendo pertanto trasferiti in una struttura contumaciale di Trieste.

Redazione Lombardia / Cristina Adriana Botis

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Cristina Adriana Botis

Cristina Adriana Botis

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più