Quantcast
Banner Gori
La frana di Letoianni ha compiuto ad ottobre il quinto compleanno
Cronaca Sicilia

La frana di Letoianni sull’A18 Messina-Catania è ormai come una Piramide Maja

La frana di Letoianni ha compiuto ad ottobre il quinto compleanno. Una foto su Fb l’ha trasformata in una Piramide Maja.

Della ormai quinquennale frana di Letoianni sull’autostrada A/18 Messina Catania ci siamo occupati anche di recente “12 Gennaio 2020 Da 5 anni la frana di Letojanni (ME). Il 19 gennaio 2020 manifestazione pubblica in Piazza Cagli”, “18 Gennaio 2020 Il 2020 vedrà la revoca anche delle concessioni autostradali al Consorzio siciliano ?” e “20 Gennaio 2020 “Manifestazione per la frana di Letoianni (ME). Video interviste e interventi”.

L’8 agosto 2020 c’è anche stato un sopralluogo sulla frana tra l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone del Governo siciliano di centrodestra, la deputata dei cinque stelle Angela Raffa nella Commissione Trasporti della Camera, il Provveditore interregionale alle Opere pubbliche per Sicilia e Calabria Gianluca Ievolella e il Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Roberto Traversi.

L’incontro riguardava la frana che da 5 anni ostruisce la carreggiata sud dell’autostrada A18 Messina-Catania nel tratto corrispondente il comune di Letojanni. Dopo il sopralluogo si fece il punto della situazione e l’assessore Falcone ha ricordato come il progetto di risanamento della frana fosse rimasto inattuato dal Governo precedente di centrosinistra fin dal 2015 e che finalmente adesso il CAS (Consorzio autostradale siciliano) affiancato dalle direttive dalla Giunta Musumeci, è riuscita in poco più di un anno ad avviare l’iter dei lavori, affidarli e darvi inizio.

Visto lo stato di avanzamento della messa in sicurezza del costone franato, si era previsto che in poche settimane sarebbe avvenuta la rimozione del materiale inerte che attualmente ostruisce la carreggiata.

Siamo oggi 31 ottobre 2020 e la frana di Letojanni – che ha già compiuto il quinto anno di età – è ancora lì con il suo smottamento a far parte integrante del paesaggio e a quanto sembra almeno fino alla prossima estate. I lavori infatti dovrebbero completarsi secondo la previsione a settembre del 2021. Oltre alla rimozione della frana, gli interventi prevedono la realizzazione di due gallerie e la riqualificazione dell’intera area. Quattro le fasi di progetto previste: consolidare il versante, collocare una rete metallica, piantare degli alberi e regimentare le acque superficiali.

Intanto nell’attesa, un utente di Facebook, Giovanni Zingali Martorana, ha fotografato nella serata di ieri la frana dal basso, facendola apparire come una Piramide Maja. La foto è stata pubblicata su un gruppo il cui nome è già di suo eloquente “A18 e A20 le Autostrade siciliane della VERGOGNA”.

L’opinione.

Siamo in Sicilia, Isola impareggiabile, ma purtroppo accerchiata nei decenni da trasversale politica e burocrazia e tanto altro di similmente negativo, nonché, guarda caso, parallelamente da criminalità organizzata, sicché tutto e ogni cosa sembra diventare caliginoso, omertoso e imperscrutabile. Come se ne esce ? Non lo so. Le abbiamo provate quasi tutte le estrazioni.

 Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Sebastiano Adduso

Sebastiano Adduso

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più