Quantcast

Banner Gori
fuochi pirotecnici
Cronaca Isole - cronaca

Esplosione dentro fabbrica di fuochi pirotecnici (video)

È accaduto a Barcellona Pozzo di Gotto in provincia di Messina. Una esplosione o forse due che ha causato quattro morti accertati.

Sono quattro i morti accertati, un disperso e due feriti di cui uno in gravi condizioni. È questo al momento il bilancio dell’esplosione nella ditta di fuochi d’artificio di Barcellona Pozzo di Gotto. Un bilancio che potrebbe mutare.

A morire per l’esplosione due impiegati di una ditta esterna che stava svolgendo lavori di manutenzione all’interno della ditta Costa. Anche morta la moglie del proprietario della ditta, Venera Mazzeo di 71 anni. Tra i feriti gravi anche il figlio 37enne. Il proprietario non era sui luoghi al momento della deflagrazione. Le numerose squadre dei Vigili del fuoco intervenute sul posto si sono trovate di fronte a un inferno di fiamme e fumo.

“Dai primissimi accertamenti – dice  Giancarmine Carusone comandante della Compagnia dei Carabinieri di Barcellona  – sembra ci siano state due esplosioni poiché all’interno della fabbrica c’erano degli operai con delle saldatrici e le scintille avrebbero raggiunto la polvere pirotecnica causando le esplosioni”.

Uno dei due primi dispersi era stato poi individuato ed estratto vivo dalle macerie dai Vigili del fuoco. L’uomo è stato trasferito in ospedale. La tragedia si è verificata oggi pomeriggio attorno alle 16,45. Le notizie sono ancora frammentarie, ma ci sarebbero alcuni feriti che sono gravi, con parti del corpo ustionate. Sono stati trasportati a seguito delle estese ustioni per un primo intervento all’ospedale “Fogliani” di Milazzo. Ma uno di loro, il più grave, è stato trasferito in elisoccorso al Centro grandi ustionati di Palermo. Ricoverati con ustioni e in gravi condizioni sono Bartolomeo Costa, il figlio del proprietario della fabbrica e un operaio, Antonio Bagnato.

Nella fabbrica di articoli pirotecnici di Vito Costa e figli, in contrada Cavalieri-Femmina Morta, c’erano diverse persone impegnate a lavorare per soddisfare un ordinativo. Nell’intera zona si sarebbero chiaramente sentite due distinte esplosioni. Lo scoppio più forte è stato percepito fino a Milazzo.  La famiglia Costa da dieci anni produce fuochi d’artificio di prima, seconda e terza categoria e organizza anche spettacoli pirotecnici per privati o enti pubblici. La fabbrica ha un punto vendita in via salita 1 del Carmine a Barcellona Pdg.

Sul luogo della tragedia sono in arrivo i Ris dei Carabinieri. Gli uomini del Reparto di investigazioni scientifiche faranno degli accertamenti e delle attività tecnico-scientifiche per comprendere meglio dinamiche e cause dell’incidente costato la vita a quattro persone.

La Procura ha aperto un’inchiesta per strage colposa. Sul posto il Pm De Micheli, coordinato dal Procuratore capo Emanuele Crescenti, che parla di “scene terribili, post belliche” e spiega “La fabbrica è strutturata in diversi edifici e ne sono esplosi due”.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Sebastiano Adduso

Sebastiano Adduso

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più