32.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Giugno 28, 2022

Perugia – Arezzo live 2 – 0: i 2 gol vengono dagli esterni

Da leggere

Due anni fa ci lasciava Leo – Cenci -. Campione di vita e di solidarietà.  – La pagina ufficiale del Perugia Calcio lo ricorda con il pensiero del Direttore Generale Comotto -. Così come Caserta, lo ha fatto in Conferenza: “Cercheremo di dare il massimo anche per lui”.

A sedere in panchina, contro gli aretini, l’acquisto ultimo dell’estremo difensore Minelli. Classe 1994, a titolo definitivo dalla società Spal, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2021.

Gli anticipi del sabato portano novità favorevoli per il Grifo, soprattutto con Modena e Sudtirol, che perdono e pareggiano rispettivamente fuori casa, con la Vis Pesaro e con la Fermana.

Ed allora Caserta schiera il tridente Elia, Vano, Falzerano, per pungere l’ultima in classifica Arezzo. Centrocampo altrettanto propositivo con il trio Vambaleghem, Burrai, Sounas. Nella difesa a quattro, rispolverato a destra Cancellotti e a sinistra Favalli. Angella e Sgarbi, guardiani centrali. In panca anche l’altro ultimo acquisto: Di Noia.

Al primo lancio del Perugia, cercato subìto in profondità Vano: dovrebbe risultare il motivo fondante di questo match casalingo, come dimostrano i due colpi di testa dello stesso Vano nei primi tre giri di orologio, nella cronologia dei minuti, ben ‘assestato’ da Falzerano.  I Biancorossi cercano così di imprimere forza al gioco avanzato, con ancora Vano al 7′ a depositarla a lato. E’ lui, deputato a chiudere le manovre offensive. E, non fa perdere il suo punto di riferimento. Ma a segnare il primo gol è Elia. Su pressione però di Vano palla, persa dai toscani con Borghini, servita ad Elia: con gran controllo e scatto, va via all’avversario, fino a presentarsi davanti Sala; lo incrocia e lo batte all’11′.

Raddoppio poco dopo di Falzerano, che da buona posizione servito da Favalli, smarcato dalla finta a velo ancora di Vano, non si lascia pregare. Accede in area, ed al 13′ è 2 a 0.

Dopo un’incertezza iniziale di Fulignati, al quarto d’ora, invece ben impegnato, su insidioso diagonale, devia in angolo.

Al 32′ avvolgente azione perugina che porta Favalli vicinissimo al terzo gol: Falzerano su Vano, che si destreggia bene, ma è il terzino Favalli a concludere l’arrembaggio. Stavolta gli uomini di Stellone si difendono allontanando i danni. Di fatto gli errori difensivi gravi degli ospiti, su spinta iniziale locale, determinano il doppio vantaggio Grifone nella prima frazione.

 

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy