Perugia – Arezzo live 2 – 0: i 2 gol vengono dagli esterni

Due anni fa ci lasciava Leo – Cenci -. Campione di vita e di solidarietà.  – La pagina ufficiale del Perugia Calcio lo ricorda con il pensiero del Direttore Generale Comotto -. Così come Caserta, lo ha fatto in Conferenza: “Cercheremo di dare il massimo anche per lui”.

A sedere in panchina, contro gli aretini, l’acquisto ultimo dell’estremo difensore Minelli. Classe 1994, a titolo definitivo dalla società Spal, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2021.

Gli anticipi del sabato portano novità favorevoli per il Grifo, soprattutto con Modena e Sudtirol, che perdono e pareggiano rispettivamente fuori casa, con la Vis Pesaro e con la Fermana.

Ed allora Caserta schiera il tridente Elia, Vano, Falzerano, per pungere l’ultima in classifica Arezzo. Centrocampo altrettanto propositivo con il trio Vambaleghem, Burrai, Sounas. Nella difesa a quattro, rispolverato a destra Cancellotti e a sinistra Favalli. Angella e Sgarbi, guardiani centrali. In panca anche l’altro ultimo acquisto: Di Noia.

Al primo lancio del Perugia, cercato subìto in profondità Vano: dovrebbe risultare il motivo fondante di questo match casalingo, come dimostrano i due colpi di testa dello stesso Vano nei primi tre giri di orologio, nella cronologia dei minuti, ben ‘assestato’ da Falzerano.  I Biancorossi cercano così di imprimere forza al gioco avanzato, con ancora Vano al 7′ a depositarla a lato. E’ lui, deputato a chiudere le manovre offensive. E, non fa perdere il suo punto di riferimento. Ma a segnare il primo gol è Elia. Su pressione però di Vano palla, persa dai toscani con Borghini, servita ad Elia: con gran controllo e scatto, va via all’avversario, fino a presentarsi davanti Sala; lo incrocia e lo batte all’11′.

Raddoppio poco dopo di Falzerano, che da buona posizione servito da Favalli, smarcato dalla finta a velo ancora di Vano, non si lascia pregare. Accede in area, ed al 13′ è 2 a 0.

Dopo un’incertezza iniziale di Fulignati, al quarto d’ora, invece ben impegnato, su insidioso diagonale, devia in angolo.

Al 32′ avvolgente azione perugina che porta Favalli vicinissimo al terzo gol: Falzerano su Vano, che si destreggia bene, ma è il terzino Favalli a concludere l’arrembaggio. Stavolta gli uomini di Stellone si difendono allontanando i danni. Di fatto gli errori difensivi gravi degli ospiti, su spinta iniziale locale, determinano il doppio vantaggio Grifone nella prima frazione.

 

 

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Aggiornamento terremoto in Turchia e Siria: oltre 8.300 morti

Il terremoto in Turchia e Siria ha causato molte vittime. Secondo le fonti, il bilancio delle vittime è già più di 8.300 ed è stata devastata un'area di 450 chilometri. Tra le vittime c'è anche una studentessa turca della Sapienza.