Quantcast
Banner Gori
Notizie Varie

Castellammare, l’ex Sindaco Pannullo: “Quando e se sarò candidato, questa volta voglio tempo e mani libere sulla costruzione delle liste”

Castellammare di Stabia, presso il Supercinema, poche ore fa, si è svolta la conferenza dell’ex sindaco Antonio Pannullo

Castellammare di Stabia, ecco le dichiarazioni dell’ex Sindaco Antonio Pannullo al Supercinema, durante una conferenza tenutasi poche ore fà: “Un aspetto  sui cui ho puntato è stata la cultura. Un esempio è stata l’evento Annibale Ruccello, il Cantiere Viviani tenutosi nelle Antiche Terme. C’è tutta la volontà di portare avanti la Fondazione Viviani. Sulla Reggia di Quisisana, basterebbe solo la firma del Commissarion per farla rientrare  nel MiBact. Ci auguriamo che questo progetto si realizzi. La visita della Vespucci nacque dall’incontro con un’alta carica della Marina Militare. La Cappella Sant’Anna ora è a disposizione di tutta la comunità e delle  stesse associazioni. Siamo stati aperti a presentazioni di libri, come quello di De Carlo. Pochi giorni fa è stata fatta l’inaugurazione del circolo della legalità, dove abbiamo avuto i complimenti, perché siamo stati rapidi con la burocrazia. Ci sono state iniziative concrete per la città, basti pensare alla Villa, che è stata riaperta. Alcune TV ci hanno definito una città vivibile. Siamo stati i primi ad approvare il SiGeCo. Dietro c’è un team efficiente che lavora duramente. Il bando prossimo alla scadenza, il 5 marzo, un’opportunità per un volano per la città, per il quartiere Acqua della Madonna. Sulle terme, poteva essere oggetto di speculazioni, abbiamo salvato SINT. Per quanto riguardo la questione balneabilità, abbiamo chiuso il 90% degli scarichi con il supporto di Gori, Arcadis e regione Campania. Sabato era previsto un incontro per presentare le idee per valutare la valorizzazione dell’arenile. Tavole realizzate dagli studenti della facoltà di Architettura. L’investimento di EAV, da Moregine alla stazione centrale. Ci siamo incontrati con le parti coinvolte. La riapertura di villa Gabola.”

Ma non solo cultura, infatti come continua l’ex Sindaco: “Anche la macchina amministrativa, è stata investita da miglioramenti. Sono stati fatti corsi anti-corruzione. Quest’anno sono state fatte assunzioni, il sindaco non ha influenzato nulla, non ci ha messo un dito! C’era un ‘privilegio’ ce lo siamo tolti, abbiamo rimosso quella sbarra fuori al museo diocesano. Il Menti ha a disposizione fondi per le universiadi, il manto è unico, solo a Concerviano è presente. Quest’anno la riapertura della villa ha fatto affluire numerosi visitatori, durante le festività natalizie e non. La villa ha permesso una ripresa commerciale delle attività in prossimità del lungomare. Castellammare, una città sicura, ma non bisogna minimizzare gli episodi che accadono, un plauso alle forze dell’ordine che subito assicurano alla giustizia i malfattori. È evidente che in città ci sono evoluzioni urbanistiche, aspetti che fanno gola a individui nefasti. Sono andato alla DDA, non sono stato convocato, c’è una differenza.”

Ovviamente non tardano ad arrivare considerazioni sulla sfiducia mossa nei suoi confronti: “14 persone che vanno valutate in maniera differente. 8 di opposizione che hanno firmato, tra questi c’era anche chi entrava ed usciva dalla stanza del sindaco, sono dei quaquaraqua. Gli altri 6 hanno firmato, perché solo così potevano mandarmi a casa. Il regista di questa manovra, è stato messo terzo in classifica nella lista di Forza Italia, dietro una sconosciuta. Quando e se sarò candidato, questa volta voglio tempo e mani libere sulla costruzione delle liste. È il momento che nuovi volti si facciano avanti. Ai voti non sempre si accompagna un background politico, che crea problemi sui ruoli.”

Pannullo continua: “All’altare della mia poltrona non mi piego. Quando vinsi non mi esaltai, né oggi mi sento sconfitto! Mi dispiace solo per i progetti futuri. Sarà per la prossima volta. Ho alzato i livelli di attenzione in quanto c’erano figure imprenditoriali border-line. Le liste fatte in pochi giorni, non permettono di valutare al meglio una classe dirigente che ricopre l’intero tessuto sociale della città come quella di Castellammare.”

Per quanto riguarda le dichiarazioni in merito alla comunità stabiese, ha affermato: “Oggi ho avuto molta solidarietà. Durante il mandato quando passeggiavo per la città mai nessuno mi additava. Con la città c’era molta empatia. Il leader deve scegliere il suo compagno di viaggio.”
 
Per quanto riguarda le prossime elezioni, che a quanto pare si terranno o il 15 maggio o il 15 giugno, l’ex Sindaco ha dichiarato: “Da parte mia c’è la volta di candidarsi, c’è il supporto del PD, lo si legge dal comunicato che hanno fatto. Ma questa volta bisogna andare oltre PD. Non siamo nella sede del PD, perché voglio andare oltre. Voglio essere il candidato di una coalizione con una leadership chiara: Tony Pannullo. Con il PD oltre il PD.”

 

dal nostro inviato Antonio Gargiulo
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più