Quantcast
Banner Gori
sicurezza informatica hacker
L'Esperto

Perché è importante la sicurezza informatica? Ve lo spieghiamo noi

La nostra vita è sempre più legata ai dispositivi tecnologici, sia nella quotidianità sia nel lavoro, rendendoci anche vulnerabili facendo nascere quindi l’esigenza di una migliore sicurezza informatica. Come infatti tutti sappiamo il mondo del web non è immune a pericoli, ovvero, gli attacchi informatici, i quali possono essere di diverso tipo, più o meno dannosi. Ma come possono difendersi i comuni utenti di internet senza diventare esperti informatici? Basta seguire qualche piccolo consiglio per non cadere in trappole informatiche!

Password sicure

Quando creiamo nuovi account tendiamo tutti ad usare password semplici e facili da ricordare. Purtroppo questa brutta abitudine ci rende molto spesso vittime di hacker. Per evitare questi pericoli la prima cosa da fare è creare password sicure – magari con l’aiuto di un generatore di password casuale – ed usare password diverse per ogni account. Un ottimo modo per controllare se siamo stati ’hackerati’ è utilizzare il sito Have I Been Pwned il quale effettuare un controllo sulla nostra mail (usata anche per creare account) e mostrerà i casi in cui siamo stati vittima di un data breach, ovvero i nostri dati sono esposti.

Browser

Non tutti i browser sono uguali. Anche se quelli più comuni, come Chrome e Safari, sono ritenuti sicuri, esistono alcuni sistemi che proteggono in modo avanzato i nostri dati. Tra questi troviamo:

  • Tor: uno dei migliori sistemi per evitare di essere tracciati online dai cookies e di nascondere i nostri dati, dunque navigare in incognito.
  • DuckDuckGo: un altro browser pensato per la privacy degli utenti e per viaggiare sempre in incognito

Sistemi di comunicazione

La gran parte delle attività online riguardano le comunicazioni: messaggi, mail e social network. Non sempre però i sistemi per comunicare utilizzati sono sicuri. WhatsApp è stato spesso vittima di attacchi informatici, così come le mail che possono essere intercettate. Una soluzione può essere utilizzare programmi più sofisticati come:

  • Telegram: app di messaggistica molto diffusa che permette una privacy assoluta e per questo preferita a WhatsApp da molti utenti. Senza contare che gli sticker, i canali di comunicazioni e le funzioni interne sono pressoché infinite.
  • Signal: un’app di messaggistica istantanea open source creata nel 2014. Al suo interno troverete tutte le funzioni delle altre app di messaggistica ma in più troverete delle feature interessanti come i messaggi ‘a scadenza’, ovvero che si auto distruggono dopo un determinato lasso di tempo, e naturalmente avrete una crittografia dei messaggi più forte di quella di WhatsApp.
  • ProtonMail: un servizio mail creato al Cern di Ginevra ultra sicuro e a prova di ogni attacco. Tutte le mail e anche i contatti in rubrica vengono crittografati rendendo impossibile la decifratura. Inoltre è gratuita!

Reti sicure

Un’altra soluzione per continuare ad utilizzare i classici servizi e allo stesso tempo proteggerci è quella di utilizzare delle reti sicure come le virtual private network. Potete connettervi ad una VPN Italia, ovvero con un server in Italia, e la vostra connessione verrà protetta da un tunnel virtuale che vi rende invisibili sul web. Un ottimo modo per continuare ad utilizzare le vostre app senza cadere però in attacchi informatici!

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più