Quantcast

Cronaca

Chiede un giorno di malattia, il suo datore: “Attento o ti bruciamo vivo, ora possiamo farlo”

Chiede un giorno di malattia a lavoro, il suo datore: “Attento, ora ti posso anche ammazzare”

Chiede un giorno di malattia al suo datore di lavoro e lui risponde: “Stai attento, bastardo islamico, ti posso anche ammazzare adesso che è andato su Salvini”. Sono le minacce shock che un lavoratore originario del Marocco avrebbe ricevuto dal suo “capo” alla semplice richiesta di poter rimanere a casa per motivi di salute. E’ successo nella provincia di Trento.

L’uomo avrebbe registrato la conversazione telefonica avuta con il suo superiore e l’avrebbe portata come prova alla Cgil del Trentino. Poi è andato dalle forze dell’ordine per esporre denuncia.

Nelle trascrizioni del file audio emergerebbero gli insulti e minacce di S., uno dei titolari dell’azienda, al suo dipendente. Tutte con sfondo razziale: ” Islamico di me..”, “Che muoia tutta la tua razza”.

A queste offese il marocchino avrebbe risposto a malapena, con voce fioca: “Signore, non sto bene”. Ma S.,come riporta il Corriere del Trentino, a queste parole avrebbe aumentato la dose di ingiurie: “Cos’è che c’hai? Il tuo ramadam? Vedrai che ti mando Casapound, sai cos’è Casapound a Trento? Per rapirti ti bruciamo vivo. Stai attento, stai attento che ti mangiamo”.

Al termine della conversazione, il lavoratore ha chiesto supporto alla Cgil che gli ha consigliato di avviare le dimissioni per giusta causa.”L’ audio registrato dal lavoratore, assunto con un contratto da metalmeccanico, è agghiacciante. Da un lato, la rabbia. Dall’ altra, una voce tremante”, commenta il suo legale.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata il 7 febbraio a Castellammare di Stabia.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania