Convegno sulla legalità
Convegno sulla legalità

Convegno sulla legalità. Incontro con l’autore presso lo “Stabia Hall”

Convegno sulla legalità. Iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale per contrastare le attività malavitose e diffondere la cultura della Legalità.

Organizzato dall’Amministrazione comunale nella persona della prof.ssa Maria Romano, assessore all’istruzione del Comune di Castellammare di Stabia, si è svolto stamattina 15 novembre presso il Teatro del Complesso Stabia Hall di Castellammare il primo di una serie di dibattiti sul tema della Legalità.
L’interessante iniziativa è stata promossa nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale per contrastare tutte le attività malavitose, che aumentano con l’avvicinarsi delle festività natalizie.
“Vacciniamoci contro camorra, racket, usura” – questo è il titolo del progetto – prevede una serie di manifestazioni e interviste a personalità simbolo della lotta alla criminalità, coinvolgendo tutti i poli di aggregazione della nostra città come scuole, parrocchie, associazioni ma anche i singoli cittadini.
Ad accogliere i giovani delle scuole stabiesi in questo primo incontro, un testimonial d’eccezione della lotta contro la camorra: il giornalista e scrittore Giovanni Taranto, specializzato in cronaca nera, giudiziaria e investigativa.
Redattore di importanti quotidiani, nonché autore di alcune delle più significative inchieste sulla camorra nel Napoletano, all’inizio della sua carriera ha condiviso le sue prime esperienze lavorative con Giancarlo Siani, che sarebbe poi stato ucciso dalla mafia vesuviana.
A seguito di alcune sue inchieste, nel corso degli anni ha più volte subìto minacce, intimidazioni e aggressioni, tanto da dover vivere sotto protezione. Attualmente è responsabile dei corsi di formazione giornalistica di @uxilia, ed è anche codirettore di “Social News”.
Un giornalista di cronaca nera con una lunga esperienza maturata sul campo ma anche autore di un giallo ambientato nell’area vesuviana, “La fiamma spezzata”, un romanzo dalla trama avvincente, ricco di geniali intuizioni e colpi di scena, dove lo scrittore ci guida negli ambienti investigativi e giudiziari della provincia napoletana coinvolgendo il lettore fino all’ultima riga.
Non sempre è facile spiegare agli adolescenti il concetto di Legalità, la necessità di rispettare le leggi, di prendere le distanze da certe situazioni, ma Giovanni Taranto, ci è riuscito magistralmente.
Con esempi concreti collegati al vissuto dell’universo giovanile (il motorino, i videogiochi), con un eloquio di debordante simpatia, è riuscito a coinvolgere i giovani, incuriosendoli e stimolandoli a porre domande sul tema proposto.
È riuscito ad aprire le giovani menti alla conoscenza di un nuovo mondo: quello della cronaca giudiziaria dei cronisti, dei metodi investigativi, di come lavorano insieme Forze dell’Ordine e Magistratura, guidandoli a riflettere sull’importanza di avere saldi principi dai quali non bisogna mai derogare e sull’importanza di leggere per ampliare i propri orizzonti culturali.
Presente all’incontro anche la prof.ssa Angela Cioffi, Dirigente Scolastica dell’Istituto “M.P. Vitruvio” di Castellammare di Stabia, scuola che da anni si contraddistingue per la sua attenzione alla tematica della Legalità, con scelte educative e didattiche volte a contrastare ogni forma di prevaricazione e di violenza.
“Il tema della Legalità è cruciale per la nostra scuola e i progetti che abbiamo realizzato in questi anni, molti in collaborazione con le Forze dell’Ordine, vanno tutti in questa direzione – ha dichiarato la Dirigente Cioffi
“Lo scopo è quello di proporre ai nostri alunni quei valori positivi che vanno vissuti nell’agire quotidiano, che vanno interiorizzati e condivisi. È questo il nostro modo di raccogliere la sfida educativa per continuare a formare i cittadini di domani”.

Adelaide Cesarano – Redazione Campania

Ascolta la WebRadio