Spalletti verso Cremonese-Napoli: “Osimhen? Vi spiego la mia idea”

Le parole del tecnico del Napoli Luciano Spalletti che ha oggi presentato alla stampa la partita contro la Cremonese in programma domani alle ore 18.00.

 

Spalletti verso Cremonese-Napoli: “Osimhen? Vi spiego la mia idea”

 

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa questo pomeriggio per presentare la sfida dei suoi azzurri in programma domani contro la Cremonese.

 

Uno dei temi più importanti, riguarda la presenza di Victor Osimhen: sarà tra i convocati? Parola a Spalletti.

“Per quanto riguarda Osimhen non possiamo rischiare nulla. Victor lo vogliamo a disposizione nelle migliori condizioni, ha ancora bisogno di allenarsi ad alta intensità”.

Spalletti: “Dobbiamo lavorare in maniera seria”

Anche se il nigeriano, il Napoli però sa di essere forte. La partita con l’Ajax lo ha dimostrato, ma ora non bisogna sottovalutare l’avversario.

 “Quello che stanno facendo è mantenere le promesse di inizio anno, allenarsi bene e fare le cose in maniera giusta. Tutti stanno dando l’anima per trasformare in campo ciò che diciamo fuori e farebbe piacere ai tifosi. La felicità è come se fosse quella del bambino napoletano, la voglia è quella e faremo di tutto per renderla più vera possibile e farla durare più a lungo possibile indossando questa maglia. Dobbiamo continuare a lavorare in maniera seria. Ci saranno delle difficoltà, dobbiamo essere bravi ad affrontarle. Ho un gruppo equilibrato che sta lavorando bene. Siamo consapevoli che stiamo facendo cose importanti. Tutti stanno lavorando al massimo al fine di continuare su questa strada. C’è bisogno di un ambiente maturo che non si lasci andare”

Napoli
FONTE FOTO: Ssc Napoli Twitter

Possibile turn over?

Le partite sono tante, e il turn over diventa alcune volte inevitabile.

“Non esiste nel calcio moderno la partita da turn over e quella da non turnover. Altrimenti restiamo indietro. La gestione della rosa deve essere continua, riguarderà un certo numero di calciatori più o meno ad ogni partita. Ndombelé per esempio ha giocato un tempo una partita, un tempo un’altra, è una partita come gli altri, sotto forma differente ma è così, ad eccezione di qualcuno che ha doti straordinarie è fisiologico vedere un abbassamento dopo gare e viaggi continui, per tenerli tutti in condizione se si cambiano 2-3 a partita è meglio per tutti e non sono riserve per me”.

 

 

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022; analisi Croazia-Belgio

Mondiale calcio 2022 pareggio deludente che fa sorridere la Croazia e che condanna il Belgio ad una bruttissima eliminazione

Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022

Giappone-Spagna si preparano a scendere in campo alle ore 20.00 Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022 Entrambe le squadre hanno un piede agli ottavi ma è ancora...