Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Givova Scafati forza 5: neanche Pistoia abbatte la corazzata di Finelli

Givova Scafati, Tommaso Marino

Comunicato a cura di Antonio Pollioso, addetto stampa Givova Scafati.

Quinto successo consecutivo per la Givova Scafati, ancora imbattuta nel girone rosso del campionato di serie A2, che quindi conserva anche l’imbattibilità casalinga del 2020, essendo quella giocata e vinta contro la Giorgio Tesi Group Pistoia l’ultima partita dell’anno solare tra le mura amiche.
Con le assenze di Culpepper e Cucci (infortunati), la truppa di patron Longobardi ha fatto di necessità virtù ed è riuscita a far suoi i due punti in palio, che le permettono di essere prima in classifica a punteggio pieno, mostrando una solidità e compattezza senza precedenti.
La formazione avversaria, orfana di Marks, è uscita dal campo a testa alta, vendendo cara la pelle fino alle ultime battute di gioco, ma senza riuscire mai a mettere realmente in seria apprensione i padroni di casa, che per oltre 30’ hanno tenuto ambedue le mani sul match.

LA PARTITA

I due quintetti iniziano la sfida con il freno a mano tirato. Numerosi errori al tiro da una parte e dall’altra caratterizzano le prime fasi che premiano il lavoro svolto dai viaggianti (2-6 al 4’). Poi però è capitan Marino a prendere per mano i suoi e a ribaltare il punteggio (9-6 al 5’). Da qui innanzi aumenta l’intensità e l’agonismo tra le due contendenti, che danno vita ad un match divertente ed equilibrato (13-12 al 7’), nonostante l’uscita dal campo di Thomas, fermato temporaneamente da una botta alla testa. Il primo quarto si chiude con la Givova avanti 17-14.
Il secondo periodo inizia con un 0-5 firmato da Querci (17-19 al 12’), che costringe coach Finelli al time-out. Il buon impatto di Sabatino con la contesa, unita alla grinta di Sergio, permette però ai gialloblù di non perdere le redini (26-24 al 15’). Ritorna in campo Thomas con una vistosa fasciatura alla testa: la sua presenza si vede e si sente, in termini di rimbalzi, assist e punti (37-29 al 18’). E’ un buon momento per i padroni di casa (bene anche Musso), tale da costringere coach Carrea al time-out. All’intervallo, però, il punteggio dà ancora ragione ai locali (38-32).
Così come in avvio, anche alla ripresa delle ostilità la gara parte a rilento, con entrambi i quintetti protagonisti di numerosi errori. In tale contesto è brava la compagine di casa (bene Thomas) a conservare un discreto vantaggio, che aumenta col trascorrere dei minuti, fino a raggiungere la doppia cifra al 25’ (49-39) ed arrivare addirittura sul massimo vantaggio di +13 (52-39) un minuto più tardi, grazie ad un parziale di 14-7. Le buone prestazioni di Saccaggi, Poletti e Sims consentono ai toscani di restare agganciati all’avversario e di tenerlo a vista (54-46 al 28’), chiudendo sotto 58-50 il terzo periodo.
Il buon lavoro di Sergio, sia in difesa che in attacco, nel ruolo “tampone” di ala forte permette ai locali di ritrovare il massimo vantaggio di +13 in avvio di quarta frazione (65-52 al 33’). La Givova è determinata e non si lascia intimorire da Wheatle e soci, che pure le provano tutte per riaprire i giochi (67-61 al 36’), approfittando dell’uscita dal campo di Benvenuti e Rossato, il primo per raggiunto limite di falli, il secondo per doppio fallo tecnico. Con maturità ed esperienza (bene Musso), la compagine di casa conserva però il pallino del gioco, gestisce il ritmo e mantiene a debita distanza l’avversario, superato 78-67.

LE DICHIARAZIONI

Dichiarazione di coach Alessandro Finelli: «Dedichiamo la vittoria ai nostri tifosi, che credo stiano capendo con quanto sacrificio, lavoro e dedizione stiamo provando a fare le cose con serietà. Vogliamo lanciare loro un segnale forte, per creare un solido feeling che ci permetterà, quando si riapriranno i palasport, di ricevere una preziosa spinta in più. Stasera abbiamo disputato una partita molto solida, come dimostrato dai 67 punti subiti e dal lavoro svolto a rimbalzo, in piena emergenza. Encomiabile è stata la prestazione di Sergio, che ha giocato in un ruolo che non è il suo, mettendo tiri da tre punti e tanta abnegazione difensiva contro lunghi fisicamente più strutturati di lui. Anche Marino ha disputato una partita di grande solidità, sia in attacco che in difesa. Abbiamo concluso la partita con cinque uomini in doppia cifra, ma soprattutto abbiamo trovato protagonisti diversi ed è questa la nostra vera forza. Abbiamo giocatori con grande esperienza, troviamo protagonisti differenti in ogni partita, circostanza fondamentale per una squadra ambiziosa. Voglio poi segnalare i minuti di qualità giocati da Sabatino, che sta crescendo moltissimo. Infine, dopo una settimana impegnativa con tre incontri in pochi giorni, voglio ringraziare le persone dello staff che dimostrano, con il loro lavoro quotidiano, una compattezza senza eguali. In particolare, voglio ringraziare i “quattro moschettieri”: Lubrano, Carmando, Confessore e Di Martino, tutti mossi da grande sacrificio ed abnegazione, il cui lavoro merita di essere evidenziato, perché forniscono un costante contributo importante. Ci sono poi gli altri membri dello staff, ognuno dei quali fa il proprio lavoro con dedizione e sacrificio, rivelandosi prezioso e insostituibile: a tutti loro, come lo staff sanitario e addetto alla comunicazione, che lavorano dietro le quinte, va il mio personale ringraziamento».

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 78-67
GIVOVA SCAFATI: Musso 11, Grimaldi n. e., Jackson 6, Marino 14, Festinese n. e., Thomas 16, Sabatino 2, Rossato 7, Sergio 12, Benvenuti 10. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.
GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Della Rosa 5, Poletti 10, Del Chiaro n. e., Saccaggi 18, Sims 14, Allinei n. e., Querci 5, Wheatle 13, Riismaa 2, Zucca. Allenatore: Carrea Michele. Assistente Allenatore: Bongi Fabio.
ARBITRI: Nuara Salvatore di Treviso, Capurro Michele Cosimo Pio di Reggio Calabria, Praticò Francesco di Reggio Calabria.
NOTE: Parziali: 17-14; 21-18; 20-18; 20-17. Falli: Scafati; Pistoia. Usciti per cinque falli: Rossato, Benvenuti, Querci. Tiri dal campo: Scafati 27/62 (43,5%); Pistoia 26/63 (41,3%). Tiri da due: Scafati 18/34 (52,9%); Pistoia 22/40 (55%). Tiri da tre: Scafati 9/28 (32,1%); Pistoia 4/23 (17,4%). Tiri liberi: Scafati 15/22 (68,2%); Pistoia 11/15 (73,3%). Rimbalzi: Scafati 38 (8 off.; 30 dif.); Pistoia 40 (8 off.; 32 dif.). Assist: Scafati 16; Pistoia 10. Palle perse: Scafati 9; Pistoia 11. Palle recuperate: Scafati 5; Pistoia 3. Stoppate: Scafati 1; Pistoia 2.