Quantcast

Banner Gori
Simone Verdi Adam Ounas Napoli
SSC Napoli - rassegna stampa

Il Mattino – Verdi e Ounas pronti a partire: in due pronti a sostituirli

Due profili importanti possono rinforzare la rosa del Napoli

Campionato concluso, secondo posto conquistato e si programma la nuova stagione. C’è l’esigenza di vendere e due indiziati a partire sono VerdiOunas. Enrtambi hanno reso molto meno delle aspettative e, per questo, potrebbero fare spazio ad altri due giocatori. Sul taccuino del diesse Cristiano Giuntoli sono finiti, già da tempo, Rodrigo De PaulJosip Ilicic: entrambi forti e molto abili tecnicamente, ma di certo molto più semplice arrivare all’argentino che allo sloveno (vista la conquista della Champions League con l’Atalanta).

Ecco quanto scritto dall’edizione odierna de Il Mattino:
“Il direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntolista lavorando sugli esterni di attacco, visto che Simone Verdi ed Adam Ounas sono in uscita e si libererà un posto. Rodrigo De Paul dell’Udinese e Josip Ilicic dell’Atalanta sono i nomi più caldi. L’esterno dell’Udinese è valutato 35 milioni, le sue caratteristiche si sposerebbero bene con il tip di calcio di Ancelotti, con lo sloveno dell’Atalanta è stato raggiunto un accordo di massima ma non è ancora partita la trattativa con il club bergamasco”.

Le parole di Ilicic, rilasciate nella mixed zone dopo il successo contro il Sassuolo, e la conseguente conquista del terzo posto, sembrerebbero chiudere ogni possibilità di partenza:
“Sono soddisfatto, con quello che abbiamo fatto quest’anno. Per noi è una grande cosa, giocatori e tifosi, chi ha questa maglia. Queste cose non si dimenticano mai. Ci vuole sempre qualcosa che ti cambia, già l’anno scorso mi sentivo bene, ho fatto una grande stagione. Non sono riuscito ad aiutarli al 100%, questa è la vita, ti porta avanti e ti dà spinta. Dal primo giorno che sono arrivato qui do il massimo, ho tanti fastidi in questi ultimi due mesi ma non ho mollato mai. Quando mi sento bene posso fare quello che faccio vedere in campo. A livello mentale sono nel momento migliore, ho imparato tante cose. Il calcio al momento viene in seconda fila, mi sento bene e voglio divertirmi.
Restare a Bergamo? Io dico sì, ma devo parlare con il club. Io non ho mai detto di volere andare via, le sento ogni anno da quando sono in Italia. Voglio godermi il momento con i miei compagni. Il rapporto con il mister? Alti e bassi, ci conosciamo da tanti anni, è un grande tecnico, il migliore che ho mai vissuto nella mia carriera. Speriamo di continuare insieme, fare altre partite”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania