Quantcast

SSC Napoli - rassegna stampa

Corriere del Mezzogiorno – Rebus doppia M, Mertens reclama spazio e Milik sente la pressione

E intanto al San Paolo arriva il Matador

“Rebus della doppia M”. E’ questo il dilemma che sfiora la mente di Carlo Ancelotti prima di ogni partita quando si ritrova a scegliere l’attaccante da affiancare a Lorenzo Insigne per ogni partita del suo Napoli. Nelle due ultime gare giocate, il numero 14 azzurro è andato in rete sfiorando la vittoria a Parigi e riacciuffando la Roma.

Ecco quanto scrive l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno:
“La emme un tempo era del Matador, il bomber da 104 gol in tre anni. Poi è diventata quella di Mertens, l’esterno diventato centravanti di razza con 95 gol. E dopo ancora quella di Milik, promesso e sfortunato (è reduce da due infortuni) bomber di questi giorni. Lasciando da parte il sogno mai abbandonato dai tifosi di rivedere in maglia azzurra Cavani, resta in casa Napoli il rebus della doppia M: quella di Dries che dalla panchina risolve sempre e quella di Arek che un po’ accende e un po’ delude ma che di fatto per caratteristiche fisiche incarna il centravanti in stile Ancelotti.
Tirare le conclusioni sulla base di questi numeri e dunque promuovere l’uno e bocciare l’altro sarebbe approssimativo e soprattutto ingeneroso nei confronti di Milik. Che contro la Roma, domenica sera, al San Paolo ha fatto una gara di grande sacrificio e generosità, ma ha sprecato troppe occasioni da gol. Milik ha letto in qualche caso male gli assist di Callejon e in altri casi è arrivato un secondo in ritardo. Nessun’ombra dunque nei rapporti di spogliatoio, ma Milik che deve ancora scrollarsi di dosso il condizionamento di due infortuni molto pesanti, oggi sente forte la pressione del collega. Numeri alla mano Mertens chiede uno spazio legittimo, bisognerà adesso capire le prossime mosse di Ancelotti rispetto alla formazione titolare contro l’Empoli e soprattutto contro il Paris Saint Germain.
Ed ecco che il 6 novembre rispunterà al San Paolo la terza emme, quella dell’amato Matador che da più parti ancora viene invocato, quasi come se il Napoli non avesse un centravanti”, commenta il quotidiano. In realtà ne ha già due e nella visione di gioco di Ancelotti anche tre o quattro. “Ma il rebus resta su chi è il titolare di un ruolo che nelle altre squadre di vertice come Juve, Inter, Milan e la stessa Roma risponde ai nomi di Ronaldo, Icardi, Higuain e Dzeko. Nomi di maggiore peso, sulla carta almeno. Senza nulla togliere alle emme di casa Napoli che iniziano a farsi concorrenza. Ancelotti resta dell’idea della scorsa estate e cioè che in attacco i ruoli sono tutti coperti. Ma il mercato è una finestra sempre aperta e gennaio non è lontanissimo. Magari allora il rebus sarà già risolto”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania